fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Contro i vicini è obbligatorio vincere e mettere il massimo della concentrazione, in attesa della sfida di mercoledì con il Gravina

di Domenico Pessolano

E’ ormai entrato nella fase decisiva della stagione il Città di Nocera, impegnato in sfide molte delicate sia sul fronte campionato che su quello della Coppa Italia. Infatti, mercoledì i rossoneri affronteranno in coppa il Gravina e fra tre settimane sarà big-match per la vetta della classifica con il Sant’Agnello. Nel frattempo, però, il Nocera è atteso dalla sfida casalinga di domani con il Castel San Giorgio, contro il quale è obbligatorio vincere e mettere il massimo della concentrazione.

Il centrocampista questa mattina non si è allenato a causa di un attacco febbrile e la sua presenza domani è a forte rischio. In difesa Criscuolo sostituisce lo squalificato Cuomo, mentre in attacco solito ballottaggio tra Majella e Marcucci

di Valerio D'Amico

Conquistare l’undicesima vittoria consecutiva in campionato per prepararsi al meglio alla decisiva sfida di coppa Italia con il Gravina: è questo l’obiettivo del Città di Nocera alla vigilia del match con il Castel San Giorgio.

Il difensore centrale, espulso domenica contro il Valdiano, rischia tre turni di squalifica che gli impedirebbero di prendere parte al big match del 13 marzo. Anticipata a sabato 27 febbraio la sfida con il Castel San Giorgio

di Valerio D'Amico

Continua il momento magico per il Città di Nocera, che domenica sul campo del Valdiano ha conquistato la quinta vittoria consecutiva in trasferta, la decima in totale. Il prossimo ostacolo per i rossoneri sarà il Castel San Giorgio, quartultimo in classifica e alla disperata ricerca di punti salvezza. La gara, che si disputerà allo stadio “san Francesco”, è stata anticipata a sabato 27 febbraio, per permettere ai molossi di preparare al meglio la sfida di coppa Italia contro il Gravina del 3 marzo, decisiva per il passaggio agli ottavi di finale.

La fase regionale del campionato arriva al parco archeologico urbano il prossimo 5 marzo alle 15. Grande appuntamento per gli appassionati del podismo

di Marco Stile

Il podismo arriva a Nocera Superiore. Al parco archeologico urbano si terrà una fase del campionato regionale di corsa campestre. Il prossimo 5 marzo, dalle ore 15, gli atleti del CSI Campania si sfideranno per le gare valevoli per la seconda prova delle regionali. L’organizzazione dell’evento è stata fortemente voluta dall’area tecnica del CSI locale, che fa capo al nucleo urbano di Nocera-Pagani-Sarno e del comitato di Cava, coordinati in prima persona da Ciro Stanzione (delegato CSI per la suddetta zona e fiduciario CONI per Nocera Inferiore), ma soprattutto da quella regionale, guidata invece da Enrico Pellina.

Il tecnico nocerino commenta la sconfitta contro i gialli: «Non sappiamo gestire bene il vantaggio, soffriamo chi ci prova. Ora dobbiamo trasformare questa gara in una lezione»

di Marco Stile

La Folgore viene sconfitta per la seconda volta in questa stagione cadendo in casa contro Portici, in una gara caratterizzata dalla grande intensità, ma soprattutto dalla rimonta dei napoletani, che recuperano dieci punti in un quarto e passano in extremis.
A margine del match ha parlato ai nostri microfoni l’allenatore dei nocerini Marco Palomba, commentando così la gara: «Cosa è successo nel quarto periodo? Purtroppo abbiamo lasciato scoperto il nostro più grande limite: non saper gestire un vantaggio negli ultimi minuti.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca