Per la tua pubblicità sul Risorgimento Nocerino

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Piomba lo sconcerto in città per quanto accaduto prima e durante la gara Salernitana - Nocerina, descritta dalla maggior parte degli organi di informazione nazionali come una farsa.
La cronaca è breve: alla partenza dall'albergo la squadra, secondo quanto documentato dalle immagini del fotografo Luigi Pepe, sarebbe stata pesantemente intimidita al non giocare per ripicca contro l'inibizione ai nocerini ad assistere alla gara. A Salerno la partita inizia con 38 minuti di ritardo e solo dopo le rassicurazioni del questore di Salerno De Iesu ai calciatori rossoneri in ordine alla sicurezza.

Si intitola «Zeroauno – Una generazione sconfitta di misura» il libro di Francesco Esposito e Roberto Alpino che venerdì 15 novembre sarà presentato a Nocera Inferiore presso la libreria Mondadori

 

Due uomini, una donna e una comune passione: il calcio. Sullo sfondo di una cittadina del Sud Italia alla fine degli anni ’90, si intrecciano le storie dei giovani amici Alessandro e Massimo e dell’italoamericana Theresa, che inseguono i propri sogni attraverso le gesta di una squadra di terza serie. Per loro, il calcio non è solo uno sport: in una terra dimenticata dalla politica, lo stadio diventa metafora e teatro della vita stessa.

La Nocerina ha comunicato di aver raggiunto l'accordo con il tecnico Gaetano Fontana per il rinnovo contrattuale. L'allenatore si lega così al club rossonero fino al 30 giugno 2015. La decisione è stata partorita all'unanimità da tutti i dirigenti con lo scopo di premiare la professionalità, il grande lavoro di valorizzazione dei giovani finora svolto e dare un segnale chiaro di programmazione, che va oltre il campionato attualmente in corso.

Reduci da 7 sconfitte, i rossoneri prima della sosta si misureranno nel derby con la Salernitana. Polemiche per l'accesso allo stadio

 

 

di Roberto Alpino

 

 

Pare muoversi, avvilente, a passo di gambero, o a ritmo di salsa, sul posto. Sono ora sette le sconfitte in serie per la Nocerina, una crisi che non pare avere fine.
Nella città capoluogo si accendono le luci natalizie, ma è a Nocera che continuano a dispensarsi strenne e doni a iosa. Qui è buio pesto, e ora è sopraggiunto pure il silenzio – stampa a rincarare la dose. Meglio di così!
Pure il Gubbio, intanto, è riuscito a uscire felice e immacolato da un San Francesco ai minimi stagionali sul fronte – presenze. Essere concreti è molto meglio che giocare bene: sacrosanta verità, quella uscita di bocca all'allenatore umbro, Bucchi.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca

Statistiche generali

Utenti
176
Articoli
6664
Visite agli articoli
8666211
« Luglio 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31