fbpx
Per la tua pubblicità sul Risorgimento Nocerino

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

I due tecnici a margine della gara di oggi. Maiuri: «Buona gara, mai mollare. Rionero squadra aggressiva». Citarelli: «Nocerina quasi imbattibile. Affezionato a questa piazza»

di Marco Stile

Il Città di Nocera strapazza la Scafatese, rifilando ai canarini cinque gol. Buona partita giocata da tutti i molossi, che hanno dominato dall’inizio alla fine. A margine della gara contro i gialloblù ha parlato il tecnico rossonero Vincenzo Maiuri, che ha commentato la prestazione dei suoi ragazzi: «Una buona gara da parte nostra, abbiamo giocato una partita intensa, con stimoli e motivazioni dall'inizio alla fine. Al di là del risultato non bisogna mollare mai e tenere alta la tensione, perché ci si mette poco a buttare via tutto. Majella? Credo tanto in Rosario, sarà determinante per noi. Apparenza ha preso un’ammonizione per una futile scaramuccia: deve crescere sotto il profilo mentale. Napoli è un buon portiere che deve gestire meglio la concentrazione».

I rossoneri superano agevolmente la squadra di Citarelli, grazie alla doppietta di Carotenuto e alle reti di Marcucci, Majella e Ciotti. Il duello con il Sant’Agnello per la vetta della classifica continua

di Valerio D'Amico

Undicesima vittoria interna consecutiva per il Città di Nocera, che batte quattro a zero la Scafatese e si avvicina nel migliore dei modi alla prima sfida della fase nazionale della coppa Italia, contro il Vultur Rionero. Assoluto protagonista di giornale Pasquale Carotenuto, autore di una doppietta. Di Marcucci, Majella e Ciotti le altre tre reti dei rossoneri.

I due centrocampisti stanno lavorando per essere a disposizione per la gara di coppa Italia con il Vultur Rionero. Contro la Scafatese probabile chance per Lettieri. In attacco Majella scalza Marcucci

di Valerio D'Amico

Ultimo allenamento settimanale per il Città di Nocera, che questa mattina ha curato gli ultimi dettagli in vista della sfida di domani pomeriggio con la Scafatese. Gara da vincere a tutti i costi per i rossoneri, che si preparano ad affrontare un ciclo di sette partite in un mese, che potrebbero risultare decisive ai fini della promozione in serie D.

Questo pomeriggio, in occasione della partita tra Città di Nocera e Scafatese, la società rossonera ha deciso di esporre il trofeo sulla pista di atletica che delimita il terreno di gioco

Continuano, in casa Città di Nocera, i festeggiamenti per la conquista della coppa Italia regionale, vinta contro la Sessana lo scorso 3 febbraio nella finale disputata al “Partenio” di Avellino. Questo pomeriggio, in occasione della sfida di campionato con la Scafatese, la società rossonera ha deciso di esporre il trofeo prima sulla pista che delimita il terreno di gioco del “san Francesco”, poi all’interno della tribuna stampa “Guerino Buglione”.

La società rossonera ha inoltrato in Lega richiesta di variazione della gara, in vista dell’impegno di coppa Italia con il Vultur Rionero di mercoledì 17 febbraio

di Valerio D’Amico

Archiviata senza particolari difficoltà la pratica San Tommaso e conquistata la vetta della classifica, per effetto del pareggio tra Sant’Agnello e Massa Lubrense, il Città di Nocera questo pomeriggio tornerà ad allenarsi per preparare la sfida casalinga contro la Scafatese 1922, che precederà il primo incontro della fase nazionale di coppa Italia contro il Vultur Rionero, in programma mercoledì 17 febbraio al “san Francesco”.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca

Statistiche generali

Utenti
179
Articoli
7347
Visite agli articoli
9857070
« Gennaio 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31