fbpx

Ispirare i giovani per sperare in un futuro migliore e insegnare meglio per educare nei nostri tempi: queste le idee basi di un evento  sull’innovazione delle pratiche didattiche

Officina Scuola si svolgerà ad Angri presso il Liceo Carlo La Mura in via Monte Taccaro, 7 nei giorni  21 e 22 marzo. “Non si tratta del  solito convegno sulla Scuola, perché è fatto prima di tutto da coloro che la scuola la vivono ogni giorno, ovvero dai docenti, che con la loro passione ed impegno, mostrano come una Nuova Scuola esiste ormai da tempo – afferma Alfonso D’Ambrosio – ideatore e promotore dell’evento, premiato come miglior docente innovatore italiano 2015.

Alfonso D’Ambrosio si occupa da diversi anni di didattica e di didattica digitale ed è proprio la necessità e il desiderio di raccontare la miriade di attività che si fanno e si sono fatte nella scuola,

ad averlo spinto a realizzare un progetto che vede coinvolti docenti, formatori provenienti non solo da ogni parte della regione Campania, ma anche dal Lazio, dalla Puglia e dalla Basilicata.

Sono una persona profondamente curiosa e ogni giorno mi metto in discussione, sperimento con i miei studenti, intraprendo nuove strade – così continua il prof. Alfonso D’Ambrosio per parlarci di lui e del suo progetto - Officina Scuola è quindi prima di tutto una avventura educativa, una visione sull’educazione.

L’idea di un format che fosse fatto sia da relazioni ad invito, sia da workshop “hands on”, è nata a Giugno del 2015, quando ho proposto alla mia terra natia, nella veste del Comune di Angri, di organizzare un evento che potesse raccontare le buone e tante pratiche didattiche che si fanno sul territorio. Non solo ho avuto subito il sì entusiastico del comune, ma in questi mesi ho scoperto che ci sono tantissimi docenti e dirigenti scolastici che fanno innovazione, ogni giorno, tenacemente ed umilmente. Affinché, però, una vera educazione sia efficace e permanente, occorre che sia radicata sul territorio, che entri nel tessuto sociale e nelle “vene emotive” di ognuno”.


Ecco che Officina Scuola parte dal Comune e dalla Scuola e lo fa anche insieme alle associazioni ed alle agenzie educative. L’evento durerà 2 giorni, il 21 e il 22 marzo,  dalle ore 15.00  alle 19.00, ma saranno due pomeriggi intensi con una prima parte dedicata alla presentazione delle attività di docenti, dirigenti ed educatori scolastici, che racconteranno cosa fanno e cosa hanno fatto in questi anni, quali metodologie usano, le difficoltà incontrate e come le hanno superate. Seguirà una seconda parte, dove gli stessi docenti, attraverso laboratori, coinvolgeranno colleghi, studenti, genitori in attività quali la stampa 3D, la robotica, i videogiochi, l’apprendimento per mezzo di mondi virtuali, la didattica digitale, la satira, le palestre dell’innovazione, le piattaforme elearning. Sarà un momento non solo di confronto, ma  di crescita, condivisione di buone pratiche, di quelle “pratiche” che la “buona scuola” da anni svolge grazie a docenti motivati ed entusiasti del loro lavoro. 

Tantissime informazioni sono reperibili sul sito www.officinascuola.net

PRENOTARE I  BIGLIETTI PER I VARI WORKSHOP (GRATUITI)
INFO ED HELP DESK CHIAMARE

3926666662 OPPURE 3480613075

o visitare la sezione dedicata: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-officina-scuola-21591593036