fbpx

La giornalista di RaiNews24, ospite della scuola diretta dal preside Pannullo, spiega ai ragazzi come funziona una all news e le differenze tra giornalismoTv e quello cartaceo. E la sua simpatia fa strage tra piccoli redattori

di Francesca Fasolino

Continuano le lezioni speciali per i ragazzi del Tg Suntime della scuola media Solimena-De Lorenzo che, questa mattina, hanno conosciuto Maria Buono, giornalista di Rai News 24. Gli alunni hanno potuto scoprire il mondo del giornalismo televisivo in tutte le sue sfaccettature confrontando, in particolare, le differenze tra questo e il giornalismo cartaceo. Maria Buono ha spiegato ai ragazzi che cos'è e come funziona una "all news" e di come tempismo e immediatezza siano due concetti fondamentali. «Le differenze principali con la carta stampata sono due: aggiornamenti più veloci e linguaggio più sintetico- ha spiegato la giornalista- Alle parole inoltre si affiancano effetti sonori e immagini». Tanti gli argomenti che sono stati trattati: dalla realizzazione di un servizio, al ruolo chiave delle agenzie di stampa, per condivisione di notizie e foto, dalla figura dell'inviato, al lavoro di squadra per la realizzazione di un servizio. Maria Buono ha voluto inoltre condividere con i ragazzi il suo percorso, fino ad oggi snodatosi tra redazioni e programmi radiofonici: «Quello del giornalista è un mestiere affascinante, che mi ha appassionata fin da piccola: avevo solo 14 anni quando ho creato, con un gruppo di amici, un giornalino locale». A chiusura dell'incontro i piccoli giornalisti, sotto la supervisione di Maria Buono e dell'insegnante Annamaria Bove, hanno inoltre simulato una rassegna stampa.