fbpx
Per la tua pubblicità sul Risorgimento Nocerino

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Per la prima volta in Italia una sorta di miracolo compiuto a Torino ha restituito a un 52enne pasticciere, rimasto tetraplegico dopo un incidente, di poter usare di nuovo i suoi arti

Un maledetto incidente d'auto aveva tolto, sei mesi fa, l'uso di braccia e gambe ad un 52enne pasticciere che da allora praticamente vegetava. Un miracolo compiuto al Cto della Città della Salute a Torino gli permetterà un recupero praticamente completo dell'uso delle mani.

Autrice di questo vero e proprio prodigio, che per la prima volta è stato praticato in Italia, un'equipe composta dai dottori Bruno Battisti, Diego Garbossa, Paolo Titolo e Andrea Lavorato. Dietro di loro un team formato dal reparto di Ortopedia e traumatologia 2, indirizzo Chirurgia della Mano del Cto, diretto dal dottor Bruno Battiston, la Neurochirurgia universitaria diretta dal professor Diego Garbossa, il Dipartimento di Ortopedia - Traumatologia e Riabilitazione guidato dal professor Giuseppe Massazza e la Struttura dell'Unità Spinale Unipolare diretta dal dottor Salvatore Petrozzino.
A permettere il recupero una tecnica simile a quella usata per aggirare le otturazioni delle coronarie nel cuore: il bypass. I medici hanno ricollegato, come se fossero fili elettrici, nervi sani a quelli danneggiati, ripristinando così il passaggio delle informazioni. Ora al 52enne toccherà fare un percorso di riabilitazione per educare il cervello alla trasmissione dei messaggi attraverso la "variante" creata dall'equipe.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca

Statistiche generali

Utenti
180
Articoli
7912
Visite agli articoli
10762942
« Giugno 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30