fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Sarà possibile accedervi con richiesta regionale del medico di medicina generale o specialistica. Prevista la collaborazione delle unità di Neurologia, Neurochirurgia e Chirurgia vascolare

L’A.O.U. San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno attiverà, a partire dal 15 febbraio e per tutti i mercoledì pomeriggio, l’ambulatorio di visita di Neuroradiologia Interventistica destinato ai pazienti esterni e prenotabile tramite CUP con richiesta regionale del medico di medicina generale o specialistica (richiesta da nomenclatore di: “Visita di Radiologia Interventistica”).

Cinquanta persone, dietro prenotazione, potranno seguire un evento formativo specialistico e ricevere consigli sul come evitare di incorrere in situazioni pericolose per il cuore

In occasione della settimana di "Cardiologie Aperte 2019", promossa dalla “Fondazione per il Tuo cuore”, la UOC di Cardiologia dell’Azienda Ospedaliera Universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno sabato 16 febbraio 2019 offrirà ai cittadini di Salerno una giornata dedicata ai grandi temi della prevenzione della malattie cardiovascolari.

L’importanza della valutazione pre-operatoria del paziente candidato all’intervento è stato il tema centrale dei lavori del Congresso nazionale della Società italiana di Flebolinfologia. Menzione speciale per Maurizio Pagano, chirurgo dell’ “Andrea Tortora”, ideatore della ESVT

Valutare attentamente, nella fase pre-operatoria, i parametri anatomici ed emodinamici del paziente candidato al trattamento chirurgico per la cura delle più complesse patologie vascolari, per stabilire l’effettiva necessità di sottoporlo all’intervento.

Nel corso di aggiornamento saranno affrontati temi riguardanti la corretta gestione del follow-up nefrologico e l'utilità di ausili diagnostici per la gestione del rigetto

L’Unità Operativa Complessa di Nefrologia, Dialisi e Trapianto della Azienda Universitaria Ospedaliara "San Giovanni di Dio e Ruggi D'Aragona" di Salerno organizza il corso "Trapianto di rene: stato dell'arte per il miglioramento dell'outcome clinico", sabato 19 gennaio 2019 dalle 08:30 alle 18:30 presso il Lloyd's Baia Hotel di Salerno.

Grazie all’utilizzo, per la prima volta al mondo, di un tipo di assistenza meccanica ventricolare sia prima che durante l’intervento, sono stati drasticamente abbassati i rischi di decesso che, nel caso delle persone operate, erano quattro volte superiori ad altre operazioni

Una tecnica già conosciuta ma usata per la prima volta al mondo nella fase precedente un’operazione ha permesso all’equipe di cardiochirurgia del Ruggi d’Aragona di Salerno, guidata dal dottor Severino Iesu, di salvare la vita a tre pazienti altrimenti ad alto rischio di decesso in fase di intervento.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca