fbpx

La struttura verrà spostata a Nocera Inferiore. I consiglieri Bottone, Terracina e Fiore contro il direttore generale dell'Asl per gli impegni presi e non mantenuti»
Il comune di Pagani«Non consentiremo a nessuno, facendo sentire la nostra voce, di decrementare l’offerta dei servizi erogati sul nostro territorio, anzi ci batteremo affinchè vi siano presso le nostre strutture ulteriori e sempre migliori possibilità di cure».

A far sentire così decisamente la propria voce tre consiglieri comunali di opposizione di Pagani: l'ex sindaco Salvatore Bottone, Assunta Terracina e Giuseppina Fiore.
Il motivo della levata di scudi, ufficializzato in una lettera al dottor Mario Iervolino, direttore generale dell'Asl Salerno, è il trasferimento del laboratorio di vaccinazioni da Pagani a Nocera Inferiore.
«Si intende capire -scrivono i tre - se il suddetto trasferimento rientra tra le misure di carattere temporaneo legate alla situazione emergenziale legata al Covid 19, oppure trattasi di una dislocazione definitiva, in quanto in tal caso riteniamo incomprensibile ed ingiustificata tale scelta considerato il gran numero di utenti paganesi che usufruiscono di tale servizio. Chiediamo alla direzione generale dell’Asl, che si era già impegnata in tal senso, di intervenire velocemente affinchè abbia inizio la riqualificazione del padiglione alle spalle dell’attuale distretto, guardia medica e presidio 118, auspicando e chiedendo fermamente il mantenimento ed il potenziamento di tutti i servizi attualmente in essere sul nostro territorio comunale, tra i quali gli ambulatori di ortopedia, cardiologia, neurologia, diabetologia, fisiatria, geriatria e servizio vaccinazioni».