fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

L'allarme lanciato dall'ex sindaco Salvatore Bottone, che mette in evidenza come stia per scadere la proroga alla "Pagani Servizi" accordata in Consiglio comunale
L'ex sindaco di Pagani Salvatore BottoneRischiano di restare senza stipendi dalla prossima settimana i dipendenti della Pagani Servizi.

A lanciare l'allarme l'ex sindaco Salvatore Bottone, che in un comunicato mette in evidenza "la scelleratezza delle azioni messe in campo dalla maggioranza di governo che, per smania di potere, ha voluto idealmente trasformare e/o accorpare le società partecipate, modificando un ingranaggio che funzionava alla perfezione, danneggiando effettivamente chi lavora per questa società e i cittadini che usufruiscono dei suoi servizi". La società, secondo Salvatore Bottone, "è stata un vero e proprio gioiello per la città di Pagani negli anni, sia a livello economico per i cospicui introiti che derivavano al comune dall’operato dei suoi servizi, sia a livello di sicurezza, con la presenza sul territorio di uomini e donne che hanno garantito per anni una veste di vivibilità e di civiltà alla nostra città. Quegli stessi uomini e quelle stesse donne rischiano ora di perdere definitivamente il proprio posto di lavoro".
Tra una settimana scadrà la proroga approvata in consiglio comunale due mesi fa ed oltre 20 famiglie resteranno senza stipendio. Bottone chiede "alla maggioranza ancora in essere di rendersi responsabile della gestione della situazione dei dipendenti della società in questione e di prorogare le attività della Pagani Servizi fino al 31 dicembre 2020. Chiedo altresì ai Commissari Prefettizi in seno al comune e al Prefetto di Salerno di porre l’attenzione sulla situazione indecorosa che i dipendenti della stessa stanno vivendo".

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca