fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

L'ex primo cittadino, politico esperto e navigato sostiene di aver appreso delle dimissioni della sua vice solo dalla stampa. E l'opposizione storce il naso ...
Alberico GambinoAvrebbe saputo solo dalla stampa delle dimissioni della sua facente funzioni Annarosa Sessa. Ricompare con questa dichiarazione che lascia disorientati l'ex sindaco Alberico Gambino, dichiarato successivamente alla sua elezione incandidabile.

«Mi preme e ritengo doveroso informarvi - dice Gambino parlando ai paganesi - che solo ieri ho appreso, esclusivamente attraverso gli organi di stampa, delle dimissioni del sindaco ff Annarosa Sessa, della cui decisione, non ero stato informato e che pertanto non può in alcun modo avere la mia condivisione.
Infatti, Il mio principale interesse era ed è, tuttora, quello di realizzare il programma elettorale, per il quale abbiamo ricevuto il vostro consenso che, solo per motivi di carattere tecnico giuridico relativi alla mia incandidabilità, oggettivamente difficili da comprendere, non ho potuto in prima persona portare avanti.
Il venire meno di questo presupposto ha evidentemente sovraccaricato i miei collaboratori ai quali avevo delegato l’attuazione di parte del programma, di una responsabilità troppo onerosa in assenza della mia guida politica.
Ciò ha generato, legittime discussioni all’ interno della maggioranza in riferimento alle modalità e alle figure più idonee per l’attuazione del programma».
Sconcerta ancora maggiormente che un politico di sicuro esperto come l'ex sindaco dichiari che «non entrando nel merito delle questioni specifiche che rilevo dalle argomentazioni sollevate nella lettera di dimissioni del sindaco ff, ritengo che queste siano di assoluta marginalità rispetto all’ambizioso programma proposto e votato dalla maggioranza della popolazione paganese».
Pagani sembra avere bisogno di una vera svolta, a questo punto, e di persone che amino la loro città, piuttosto che costringere i paganesi a continuare ad assistere a questo davvero disdicevole teatrino in cui la politica cittadina si è trasformata.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca