fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Il parlamentare fa il punto sulle criticità della struttura: «Ci attiveremo per il problema del sovraffollamento a Fuorni. Occorrono più agenti penitenziali ed è necessario un incontro con i vertici dell’Asl»

«La Casa Circondariale di Salerno presenta molte le criticità, rispetto alle quali bisogna intervenire». Lo afferma l’onorevole Gigi Casciello, deputato di Forza Italia, che questa mattina ha partecipato alla visita istituzionale presso il carcere di Fuorni.

«Ho accolto l’invito di Donato Salzano del Partito Radicale, con il quale sono in costante contatto, perché ci sono problemi da affrontare con urgenza - continua l’onorevole Casciello - In primis il sovraffollamento: ci sono circa 200 detenuti in più a fronte di un numero esiguo di agenti penitenziari. L’eccellente lavoro della direttrice Rita Romano deve essere sostenuto con un’integrazione dell’organico e mi attiverò in tal senso».
Non solo. Il parlamentare Casciello pone anche la delicata questione dell’assistenza sanitaria: «Bisogna istituire un banco dei farmaci e calendarizzare un programma per le visite specialistiche. È necessario un incontro con i vertici dell’Asl per dare immediate risposte alla direzione della Casa Circondariale di Salerno e a tanti detenuti che devono vivere il carcere come un’esperienza dignitosa e riabilitativa».

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca