fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

La denuncia viene dal primo cittadino Alberico Gambino, che ha dato mandato alla struttura comunale di far cessare la situazione, recuperare i canoni e denunciare alla Corte dei Conti l'accaduto

I Comuni di Nocera Inferiore e Pagani "hanno gravemente ed inopportunamente consentito al Consorzio Ortofrutticolo di gestire sine tituto e in forma totalmente gratuita la proprietà pubblica di natura produttiva". Il tutto per gli ultimi tre anni.

È questa la grave accusa che il sindaco di Pagani Alberico Gambino ha lanciato attraverso una sua ordinanza con la quale dà mandato ad avvocatura e settore patrimonio di "avviare tutte le azioni possibili (amministrative e giudiziarie) per porre fine ad horas alla gestione “sine titulo” del complesso mercantile di Via Mangioni, la cui proprietà è al 87% del Comune di Pagani, e di ripristinare le condizioni di legalità e di legittimità fino ad oggi non considerate né rispettate dal comune di Pagani" e di determinare il canone cui il mercato dovrà essere fittato. Canone che, appunto, per l'87% spetterà al Comune di Pagani.
Gambino ha anche demandato a patrimonio e avvocatura il recupero dei canoni e al segretario comunale l'invio di una relazione alla Corte dei Conti.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca