fbpx
Per la tua pubblicità sul Risorgimento Nocerino

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

I consiglieri comunali di Nocera Inferiore biasimano l'ex presidente della provincia sui maggiori costi per il conferimento allo Stir e invocano l'intervento di Michele Stranese

Anche i consiglieri comunali della lista "Uniti per Torquato" levano gli scudi contro la decisione di Giuseppe Canfora, ex presidente della Provincia di Salerno, di aumentare con effetto retroattivo il costo per lo smaltimento dei rifiuti da parte dei Comuni della provincia.

Luciano Passero, Umberto Iannotti, Renato Guerritore (nella foto), Raffaele Salomone, Antonio Alfano, Fabio Ferrigno, Annarita Ferrara e Anna Della Porta lo fanno con un comunicato dai toni decisi, in cui scrivono: «Vergognoso l’aumento retroattivo per il conferimento dei rifiuti. L’ex presidente della provincia di Salerno, attuale sindaco della città di Sarno, ha lasciato un bellissimo ricordo a tutti i cittadini della provincia. Prima delle elezioni che hanno eletto il presidente Michele Strianese anche da “noi” sostenuto, l’ex presidente di palazzo Sant’Agostino ha deciso di aumentare del 30% la tassa che i comuni pagano per conferire i rifiuti allo STIR di Battipaglia. Per di più in modo retroattivo. Ciò significa che i cittadini della nostra città e quelli dell’intera provincia vedranno aumentare la propria tassa sui rifiuti. Allo stesso tempo abbiamo appreso che le quantità di conferimento indifferenziato verrà ridotto della metà per tutti i Comuni, creando un ulteriore disagio ai nostri cittadini. Siamo indignati a nome dei cittadini che noi rappresentiamo per le scelte fatte. Chiediamo all’attuale presidente ingegner Michele Strianese di rivedere al più presto l’aumento della tariffa».

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca

Statistiche generali

Utenti
179
Articoli
7343
Visite agli articoli
9854051
« Gennaio 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31