fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Il sindaco di Nocera Inferiore, Manlio Torquato, ha sostenuto l'approvazione di un atto attraverso il quale potrà darsi un impulso consistente all'assunzione di manodopera proveniente dai territori dell'Agro, soprattutto se svantaggiati socialmente o economicamente

Da oggi è ufficiale: in tutti i bandi di gara per l’appalto di lavori pubblici il Comune di Nocera Inferiore inserirà le cosiddette clausole sociali, in forza delle quali le imprese appaltatrici dovranno garantire occupazione di persone con articolari difficoltà economiche e provenienti dal territorio. Con l’approvazione della delibera di Giunta, l’amministrazione Torquato ha inteso dare una risposta concreta alle gravi problematiche che interessano il mondo del lavoro sul territorio cittadino. In primis, l’amministrazione intende individuare linee di indirizzo per favorire il reperimento in loco di manodopera e maestranze da parte di soggetti affidatari di lavori o servizi ed adottare strumenti idonei a tutela dell’occupazione. Saranno perciò introdotte nei bandi di gara le cosiddette clausole sociali ed, in sede di offerta, gli operatori economici potranno dichiarare di accettare le condizioni particolari per l’ipotesi in cui risulteranno aggiudicatari. L’atto deliberativo approvato dispone che in tutti i bandi dovrà essere inserita la seguente clausola sociale: i concorrenti si impegnano prioritariamente a reperire mano d’opera e maestranze locali con particolare riferimento a soggetti disoccupati o in cerca di prima occupazione che versano in particolari situazioni di disagio economico, sociale, con preferenza per i giovani disoccupati. Inoltre sarà introdotta anche una clausola in cui l’appaltatore subentrante si obbliga ad assumere il personale proveniente dall’impresa che in precedenza svolgeva il medesimo appalto. Un importante passo avanti a tutela dell’occupazione, fatto dall’amministrazione Torquato che, con quest’atto deliberativo, si colloca affianco anche ad altri Enti i quali, nel rispetto delle norme comunitarie, hanno inteso perseguire questo tipo di finalità, atteso che la grave crisi economica sta ancora incidendo negativamente sull’occupazione, e particolarmente su quella giovanile, il che richiede grande senso di responsabilità da parte di tutti gli operatori politici ed economici del territorio.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca