Per la tua pubblicità sul Risorgimento Nocerino

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Il presidente della Commissione sanità, insieme al sindaco Manlio Torquato, vuole rassicurazioni sulle assunzioni e mobilità per l'ospedale programmate dalla vecchia dirigenza

Non demorde l'amministrazione comunale di Nocera Inferiore sulla questione del potenziamento del personale dell'Umberto I. Un problema, come qualche settimana fa sottolineò con una punta di amarezza il primo cittadino Manlio Torquato, che sembra vedere impegnata solo la parte politica di Nocera Inferiore.

Il consigliere provinciale di Fratelli d'Italia rimprovera al presidente Canfora lo stato di abbandono della struttura e ne chiede la trasformazione in museo archeologico

Rivalorizzare Villa De Ruggiero, a Nocera Superiore, e trasformarla in sede naturale dei reperti archeologici dell'antica Nuceria che giacciono nasciosti negli scantinati del Museo Provinciale.

Per il segretario provinciale Donato Salvato « Le problematiche di altri territori non possono e non devono influenzare il processo di crescita che con tanta fatica si stava attuando nella Asl Salerno». E l’onorevole a 5 Stelle ne parlerà con il ministro Giulia Grillo

Continua il coro di proteste contro la decisione di trasferire a Napoli il manager dell’Asl Salerno, Antonio Giordano. A levare la loro voce contro il potere del “Re De Luca” sono Donato Salvato, segretario generale della Uil Federazione poteri locali di Salerno, e l’onorevole Virginia Villani del Movimento 5 Stelle.

Il segretario del circolo cittadino, Francesco Scarfò, puntualizza la posizione del suo partito emersa dall'incontro degli iscritti tenutosi ieri. Plausi per Trotta e Fortino

Fa sentire la sua voce il Pd di Nocera Inferiore in occasione degli incontri che il sindaco Manlio Torquato sta tenendo con i gruppi consiliari che lo sostengono in prospettiva di alcuni cambi e sostituzioni nella squadra di assessori che con lui collabora. A firmare la comunicazione è l'ex assessore, segretario del circolo Democratico nocerino, Francesco Scarfò.

Il pediatra nocerino interviene sul cambio di nome proposto dagli amministratori del Comune vicino e sottolinea: «abbiamo bisogno di unirci in una visione di ottimizzazione di ciò che abbiamo»

di Vincenzo Stile

Inferiore? Beh alcuni possono, se vogliono, come è lecito, cambiare e latinizzare il nome del loro paese, se l’aggettivo che lo segue è legato solo all’altitudine e sottolineare la vocazione archeologica del loro Comune. A quel punto non ci resta altro da fare che togliere l’aggettivo ‘inferiore’ dal nome della nostra città ed essere solamente Nocera!

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca

Statistiche generali

Utenti
177
Articoli
6838
Visite agli articoli
9261143
« Settembre 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30