Per la tua pubblicità sul Risorgimento Nocerino

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

A differenza di altri primi cittadini, il neo sindaco cavese Vincenzo Servalli, fedele agli impegni presi durante la campagna elettorale, è partito dalle cose semplici, che non comportano spese ma che fanno comprendere ai cittadini l’amore per la città

di Nino Maiorino
Seguendo quotidianamente l’attenzione dei sindaci verso i problemi “spiccioli” della cittadinanza, quelli che direttamente influiscono sulla vivibilità (sicurezza, pulizia, trasporti etc.), mi rendo conto che molti sindaci li trascurano, come se vivessero in un altro mondo; come se, giunti sul piedistallo dell’amministrazione cittadina, perdessero il contatto con la quotidianità.
Vivo a Cava, ma seguo da vicino Nocera Inferiore, e, frequento molto Salerno e Napoli.

Il Parlamento greco potrebbe anche approvare, in maniera bizantina ed opportunistica, le gravose condizioni di Bruxelles, per incassare gli otto miliardi di euro, prima tranche degli “aiuti” promessi

Il parlamento greco accetterà le condizioni dell’”agreement”, cioè le ipotesi di accordo formulate stamattina a Bruxelles?
La partita, in ogni caso, presenta punti di scarsa chiarezza e non è per niente chiusa.
Se la coerenza ha significato e motivo di essere, dopo il "NO" al referendum del 5 luglio 2015, il Parlamento greco dovrebbe ribadire con forza il "NO" al “cogente dettato” dell’Unione Europea.

Con questa massa di denaro europeo in movimento sarebbe opportuno prevedere l’indennizzo per i malcapitati risparmiatori a cui nel 2012 è stato sottratto in malo modo l’80 per cento del risparmio investito in titoli dello Stato greco

Il Parlamento greco ha approvato, in maniera bizantina ed opportunistica, le gravose condizioni di Bruxelles, per incassare gli otto miliardi di euro (prima tranche degli “aiuti” promessi).

Senza supporto finanziario dall’estero, la Nazione non riuscirà ad avviare un possibile circuito virtuoso.  Ma l’elemento fiducia in questa particolare fase storica è ai minimi termini

La situazione greca, anche alla luce del risultato del referendum di domenica 5 luglio 2015, è in una situazione di stallo/confusione totale.
La fiducia reciproca tra Governo greco, Commissione europea,  Banca centrale europea (BCE)  e Fondo Monetario internazionale (FMI) è a livello zero, o quasi.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca

Statistiche generali

Utenti
177
Articoli
6754
Visite agli articoli
9044827
« Agosto 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31