Per la tua pubblicità sul Risorgimento Nocerino

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

I ricordi di una nocerina “emigrata per lavoro”, e la tradizione del mercatino del pesce del 24 dicembre, con i pescivendoli che si conquistavano la postazione la notte prima e le cantilene urlate per attrarre i clienti

di Annamaria Barbato Ricci

Giunta alla cifra tonda di sessant’anni, che, quando ero adolescente, equivaleva alla più decadente senescenza, da brava barbogia con una memoria remota più forte di quella recente, rievoco tempi lontani, che paiono immersi in un’atmosfera fiabesca.

Il tema è stato completamente ignorato dall'ex di turno Matteo Renzi, anche se l'urgenza di interventi risaliva alla presidenza Monti. Meglio intervenga la Bce

È svanito il momento magico per tagliare il debito pubblico italiano mediante apposita imposta patrimoniale. Era auspicabile e possibile fare questo intervento di carattere straordinario all’epoca del Governo Monti.

Valore delle azioni calato da due euro a ventiquattro centesimi. Se l'istituto, che è la nostra terza banca, va a fondo, la Nazione rischia il collasso finanziario

Monte dei Paschi di Siena: lo specchio dell'Italia sprecona, imbrogliona e politicamente scorretta. Nonostante due precedenti aumenti di capitale miliardari a carico di azionisti super-bidonati, il valore del titolo azionario si è ridotto negli ultimi ventiquattro mesi da due euro a 24 centesimi di euro.

Tra i Paesi aderenti all'OCSE (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico), la nostra Nazione resta al sesto posto, ma con differenze sostanziali: in Danimarca si paga di più ma i servizi ai cittadini brillano per efficienza e non ci sono costi aggiuntivi

Se in Italia la pressione fiscale si fermasse al livello medio dei Paesi OCSE - 34,3% rispetto al PIL nazionale nel 2015 - gli italiani risparmierebbero circa 153 miliardi di euro ogni anno per tasse ed imposte pagate e potrebbero dedicare queste importanti risorse a consumi ed investimenti privati. Ne beneficerebbero le aziende produttive e indirettamente lo Stato mediante l'incasso di imposte indirette (IVA ed altro) sui beni e servizi scambiati.

Tra uomini e moda l'antica rivalità sembra ormai cosa archiviata. Un tempo quasi allergici alla cura del proprio corpo, ora hanno attraversato pericolosamente la sponda

di Chiara Ruggiero

Un tempo agli uomini non interessava tanto né l’aspetto fisico né il modo in cui si vestivano: eccezion fatta per qualcuno che rincorreva i Levis o il sempreverde loden, e magari le Ray-Ban ultimo modello, bastavano un paio di jeans da indossare ad ogni occasione, una maglietta anche sdrucita, perché indossata troppe volte, ed i consigli alla buona delle care mamme.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca

Statistiche generali

Utenti
177
Articoli
6746
Visite agli articoli
9028284
« Agosto 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31