fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Rientra nell’ambito del giustificato motivo oggettivo il recesso del datore di lavoro dettato dall’esigenza di migliorare la produttività e la gestione aziendale

di Danila Sarno

Il datore di lavoro può licenziare i dipendenti per il solo scopo di aumentare i profitti. È quanto ha sostenuto la sezione lavoro della Corte di Cassazione con la sentenza numero 25201 del 2016.

Molto spesso lo scolo degli indumenti messi ad asciugare può recare fastidi agli abitanti dei piani inferiori, e così passare dal «Può togliere i panni, per favore?» al «Togli subito i panni!» è un attimo

di Rosa Soldani

Stendere il bucato è un’operazione domestica che richiede grande ragionamento e spirito di prontezza: individuare la giornata soleggiata nei mesi invernali, scegliere le ore meno assolate in estate per evitare che i panni scoloriscano, correre a riprenderli se all’improvviso minaccia pioggia.

La Corte di Cassazione condanna un uomo per aver confessato ad altri i dettagli intimi della propria vita di coppia, così ledendo l’onore della compagna

di Danila Sarno

Sedersi al bar con gli amici e fare quattro chiacchiere non è un’attività tanto sicura quanto può sembrare. Certo, parlare del più e del meno, del lavoro, dei propri interessi, o delle ultime partite di calcio è del tutto lecito, ma guai a spifferare particolari intimi della propria vita di coppia.

Indennizzi fino a 60 euro in caso di ritardi, offerta standard, più consumi effettivi e meno stimati e maggiore rateizzazione: questi i principali cambiamenti previsti per il nuovo anno dall’Autorità per l’Energia

di Danila Sarno

A partire dal 1° gennaio 2017 saranno molte le novità riguardanti le fatture di luce e gas a favore dei clienti domestici e piccoli consumatori, grazie all’applicazione delle nuove regole sancite dall’Autorità per l’energia, il gas e il sistema idrico (Aeegsi).

La proposta avanzata dalla senatrice Cantini potrebbe cancellare l'obbligo di fedeltà che giuriamo al momento del matrimonio. Il testo è ora in commissione Giustizia


di Rosa Soldani

«Giuro di esserti fedele sempre» è la formula che gli sposi pronunciano durante il matrimonio, a suffragio del patto di eterno amore che ufficialmente instaurano con lo scambio delle fedi, con il conseguente obbligo di fedeltà di entrambi nel corso della futura vita coniugale.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca