Per la tua pubblicità sul Risorgimento Nocerino

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Per la Cassazione il conducente di un veicolo deve pretendere che tutti i trasportati adottino le misure di sicurezza richieste dal codice della strada, a costo di rifiutare il passaggio o arrestare la marcia

di Danila Sarno

"Il conducente di un veicolo è tenuto, in base alle regole della comune diligenza e prudenza, ad esigere che il passeggero indossi la cintura di sicurezza”. In caso di suo rifiuto, sorge il dovere di negare il trasporto oppure di arrestare la marcia.

Il giudice di pace di Fondi ha stabilito che, qualora i dispositivi di controllo non siano attrezzati per i pagamenti elettronici, gli automobilisti sono autorizzati a non pagare per il parcheggio. Nei guai gli impianti della Multiservizi

di Danila Sarno

A chi non è mai capitato di trovare parcheggio dopo un’estenuante ricerca, per poi scoprire di non avere monete per pagare la sosta? In una situazione del genere l’unica soluzione sarebbe cercare un nuovo posto in cui parcheggiare oppure non pagare affatto il ticket e sperare di non essere beccati.

Il Ministero della Giustizia ha reso disponibile una procedura guidata che consente di proporre ricorso al giudice di pace in modo semplice e rapido, riducendo le spese legali

di Danila Sarno

Finalmente è possibile contestare una multa avvalendosi semplicemente di un computer e di una stampante. Sul sito del Ministero della Giustizia, infatti, è ora attivo il servizio [email protected] Nazionale, una procedura guidata e gratuita che consente a chiunque di presentare alcuni ricorsi al giudice di pace senza servirsi dell’aiuto di un legale.

È stato approvato il disegno di legge Gelli introduttivo di nuove garanzie per la sicurezza delle cure, tra cui depenalizzazione dell’errore per imperizia, il fondo di garanzia e l’obbligo di assicurazione per il risarcimento del paziente

di Danila Sarno

Il professionista sanitario, in caso di errore dovuto ad imperizia, non sarà più punito per il reato di omicidio e lesioni personali colpose. È una delle novità introdotte dalla riforma della responsabilità professionale del personale sanitario, approvata definitivamente dalla Camera il 28 febbraio 2017.

La Cassazione da il via libera al tradimento per ripicca. Senza paura che possa diventare motivo di addebito nel corso di un divorzio. Infedeli, siete avvisati! wink

di Rosa Soldani

«Occhio per occhio, dente per dente» o «chi la fa l’aspetti»: sono solo alcuni dei detti e proverbi di uso comune secondo i quali ad ogni azione corrisponde una reazione da parte di chi la riceve, talvolta di uguale natura, come ripicca per l’eventuale torto subito.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca

Statistiche generali

Utenti
172
Articoli
6370
Visite agli articoli
7936069
« Aprile 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30