Per la tua pubblicità sul Risorgimento Nocerino

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Per la Cassazione è irrilevante l’affetto del padrone nei confronti degli animali, se questi sono tenuti in condizioni tali da creare intralcio alle occupazioni e al riposo delle persone

di Danila Sarno
Brutte notizie per i finti amici degli animali: è infatti legittimo il sequestro preventivo dei cani, tenuti dai padroni in cattive condizioni, tanto da arrecare disturbo ai vicini con odori e rumori molesti. Inutile che il proprietario affermi di amare i quattro zampe e di non maltrattarli.

Evento volto all’analisi del funzionamento e delle criticità di un istituto giuridico su cui di recente la legge è più volte intervenuta allo scopo di semplificare il processo di distacco della coppia

di Danila Sarno

“In medio stat res” è il titolo dell’incontro dedicato alla mediazione familiare, tenutosi il 19 maggio, presso la biblioteca comunale di Nocera Inferiore. L’evento, introdotto dall’avvocato Vincenzo Sirica, segretario generale dell’Associazione nazionale forense, sede di Nocera Inferiore, è stato moderato dall’avvocato Michele Del Bene.

Per la Commissione tributaria della Toscana, prima abitazione e autoveicoli vanno esclusi dal reddito, poichè beni di possesso generalizzato che non indicano maggiore capacità contributiva

di Danila Sarno

I contribuenti possono tirare un sospiro di sollievo: abitazione principale e auto non sono indici di ricchezza e, di conseguenza, non fanno reddito ai fini dell'accertamento fiscale .

Se il conducente ha il tempo tecnico di fermarsi, è obbligato a farlo anche prima che sia scattato il rosso. Gli ermellini: «Anche col verde l’automobilista non è esonerato dall’obbligo di diligenza nella condotta di guida»

di Rosa Soldani

Nell’immaginario dell’automobilista indaffarato, sempre di fretta con le commissioni da sbrigare e con le proprie tabelle di marcia da rispettare, fatta eccezione per l’incontrastabile traffico cittadino, l’unico ostacolo alla marcia è rappresentato dal semaforo rosso.

La Cassazione ha definito «molestie olfattive» quelle prodotte dai vicini dediti alla cucina, per così dire, “pesante”. Un mese di carcere o duecento euro di ammenda la pena

di Rosa Soldani

Tempi difficili per gli amanti del fritto misto. Benché in grandi quantità non sia propriamente un toccasana per il nostro fegato, tutto ciò che viene preparato nell’olio bollente, che conferisce ai cibi croccantezza e gusto, non viene di certo disdegnato dagli amanti della buona tavola.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca

Statistiche generali

Utenti
177
Articoli
6746
Visite agli articoli
9007371
« Agosto 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31