fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Il concorso organizzato dall’Associazione Flautisti Italiani, che non ha voluto fermarsi di fronte al Covid,  ha visto la partecipazione di 205 candidati dai 5 continenti

fabian eggerSi conclude il “Falaut Vituoso Prize”, il concorso flautistico organizzato dall’Associazione Flautisti Italiani, sotto la guida del maestro Salvatore Lombardi (direttore artistico).

Il concorso ha visto la partecipazione di 205 candidati provenienti da tutti e 5 i continenti per un vero concorso internazionale e senza frontiere. La giuria composta da Andrea Oliva (primo flauto solista Accademia Santa Cecilia di Roma), Jurgenz Franz (docente alla Musikhochscule di Ambrugo), Matej Zupan (docente presso l’University of Ljubljana), Francesco Loi (primo flauto Teatro “Carlo Felice” di Genova), Matteo Evangelisti (primo flauto Teatro Opera di Roma), Marc Grauwels (docente Royal Conservatory of Mons), Onorio Zaralli (docente Accademia flautistica veneta e fondatore Web Academy Flute), ha decretato i seguenti vincitori:
 - Category A
1° Prize: Fabian Johannes Egger (nella foto)
2° Prize: Mariia Stavytska
3° Prize: Eunah Kim
- Category B
1° Prize: Judy Jeongyeon Lee
2° Prize: Mariia Koriakina
3° Prize: Tomàs Pereira Celeste
- Category C
1° Prize: Non Assegnato
2° Prize: Samuele Di Nardo
3° Prize: Sara Bellini
falaut luna vigni- Category D
1° Prize: Non Assegnato
2° Prize: Luna Vigni (nella foto)
3° Prize: Rebecca Taio
Il vincitore assoluto è stato decretato dal pubblico web che per 48 ore ha avuto la possibilità di votare il candidato preferito incoronando Luna Vigni, giovane flautista senese. La direzione artistica e la giuria del Concorso vista l’elevata qualità dei vincitori ha deciso di invitare tutti i flautisti premiati a tenere un concerto, registrato, all’interno dell’edizione 2021 del Falaut Campus.
«Un concorso che Falaut ha deciso di lanciare per non fermarsi e soprattutto per dare un segnale forte ai giovani – spiega il direttore artistico Salvatore Lombardi – Ai vincitori offriamo molte possibilità come borse di studio, strumenti musicali, la partecipazione come performer al Falaut Campus 2021, la registrazione del loro concerto live all’interno del Cd Falaut Collection e un’esclusiva intervista nella Rivista Falaut. Il momento è difficile. Ma non lasciamo che questa pandemia fermi e spenga gli entusiasmi dei giovani».

Cerca