fbpx

Mercoledì 10 luglio, alle 20, sul Belvedere di Villa Rufolo 120 giovani artisti diretti da Sébastien Taillard offriranno, in un concerto gratuito, musiche di Beethoven, Berlioz e Boulanger
Dopo il prologo primaverile con “La meglio gioventù” dei conservatori campani, anche il cartellone della 67esima edizione del Ravello Festival privilegia in maniera convinta i giovani talenti.

Arriva infatti mercoledì 10 luglio, con inizio alle 20, la prima incursione giovanile nell’articolato programma sinfonico e cameristico estivo: sul Belvedere di Villa Rufolo il Coro e l’Orchestra della Sorbonne diretti da Sébastien Taillard. Nella Città della Musica faranno tappa i 120 giovani musicisti dell’orchestra della Sorbonne Université, che provengono per lo più dal Dipartimento di musica e musicologia, formati anche grazie alle partnership con PSPBB (Pôle Supérieur Paris Boulogne-Billancourt) e CNSMDP (Conservatoire National Supérieur de Musique et de Danse de Paris).
La Choeur et Orchestre Sorbonne Université eseguirà D'un Soir Triste e D'un Matin de Printemps di Lili Boulanger, compositrice francese di fine ottocento, Romeo e Giulietta di Hector Berlioz e la Sinfonia n.3 in mi bemolle maggiore Op.55 “Eroica” di Beethoven.
Sviluppata nel quadro delle politiche educative, culturali e scientifiche di Sorbonne Université e Collegium Musicae e in linea con la ricerca musicologica, la programmazione attinge non solo a pilastri del repertorio ma anche a opere mai o raramente eseguite, così come ad anteprime di pezzi commissionati.
Il concerto è ad ingresso libero su prenotazione.