fbpx
Per la tua pubblicità sul Risorgimento Nocerino

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

A più di quarant’anni dal suo omicidio, lunedì 13 maggio alle 17.30, al cinema multisala “La Fenice”, sarà presentato il cortometraggio incentrato sulla drammatica vicenda del cuoco sindacalista ucciso dalla camorra

di Redazione


Sarà presentato in anteprima, nella città in cui il sindacalista Cgil nacque e trovò la morte, il cortometraggio “Tonino”.

Lunedì 13 maggio alle ore 17.30, presso il cinema multisala “La Fenice” a Pagani, il corto in memoria di Antonio Esposito Ferraioli verrà proiettato in presenza del cast: il protagonista Andrea Contaldo, il regista Gaetano Del Mauro, gli autori Alfonso Tramontano Guerritore, Aldo Padovano e Federico Esposito e tutti coloro che hanno partecipato al lavoro, tra cui l’attrice salernitana Anna Rita Vitolo, già impegnata nella serie-tv HBO “L’amica geniale”. Il progetto è stato prodotto dalla Cgil e Flai Cgil assieme alla Fondazione Pol.I.S, con l’associazione culturale “Ambress’…am press” ed il presidio paganese di “Libera – Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, in collaborazione con il Giffoni Experience nell’ambito del programma “Giffoni per la Legalità”. Il corto gode, tra l’altro, del patrocinio del comune di Pagani. Tonino corto 4La pellicola ripercorre una giornata tipo del protagonista, ricostruendo talvolta ambientazioni e stili di vita della fine degli anni Settanta, con un Tonino che si aggira per la Pagani dei giorni nostri in cerca di verità e di pace. Verità e pace che mancano da quarant’anni nella vicenda di Antonio Esposito Ferraioli, circondata da un’assurda omertà, tipica della criminalità di tutti i tempi, fin dal giorno della sua morte. Tonino, come lo chiamavano gli amici, fu ammazzato dalla camorra il 30 agosto 1978, di ritorno da casa della fidanzata, con cui stava organizzando il matrimonio. All’angolo di via Alfonso Zito, nel quartiere “Palazzine”, mentre si accingeva ad entrare nella sua auto, fu freddato da colpi d’arma da fuoco partiti da un’auto che vi si era affiancata. Tonino era sindacalista e cuoco della FATME e proprio lì, durante il suo lavoro, probabilmente, aveva messo il naso nei loschi affari della camorra. Tonino corto 5Da allora, e fino ad oggi, non sono mai stati individuati gli assassini e gli eventuali mandanti, arrivando a riconoscere Antonio Esposito Ferraioli vittima della criminalità organizzata soltanto nel 2014, dopo una lunga battaglia legale della famiglia ed il contributo di alcuni magistrati ascoltati nel corso dell’istruttoria, con la testimonianza di Lucia Pagano, sindacalista collega di Tonino. L’anteprima del corto “Tonino” rientra nella due giorni di premio alla memoria organizzata dal presidio di Pagani “Libera”. Alla presentazione di lunedì, oltre alle istituzioni locali, interverranno: don Tonino Palmese, presidente Fondazione Pol.I.S; Fabio Giuliani, referente Libera Campania; Arturo Sessa, segretario CGIL Salerno; Jean- René Bilongo, Flai-Cgil Campania; Claudio Gubitosi, direttore Giffoni Experience; Gerardo Ferraioli, presidente associazione culturale “Ambress’…am press”. Tonino corto 3Martedì 14 maggio, invece, a partire dalle ore 16 al liceo scientifico “Monsignor B. Mangino” di Pagani si terrà l’incontro di don Luigi Ciotti, presidente nazionale di Libera Contro le Mafie, con gli studenti delle scuole del territorio. A seguire vi sarà il conferimento del premio alla memoria “Antonio Esposito Ferraioli”, la cerimonia di intitolazione del presidio di Pagani “Libera” a Tonino Esposito Ferraioli, l’assegnazione della borsa di studio in memoria ad un alunno meritevole dell'Ipsar di Pagani “Marco Pittoni” e la sottoscrizione del protocollo di intesa AEF tra presidio Libera a Pagani, coordinamento di Libera a Salerno e CGIL Salerno.

barbagallo

pubblicità elettorale. Committente il candidato

Cerca

Statistiche generali

Utenti
180
Articoli
7845
Visite agli articoli
10582834
« Maggio 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31