fbpx
Per la tua pubblicità sul Risorgimento Nocerino

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Tutti gli appuntamenti della seconda edizione, che aprirà parlando dei misteri sulla morte di Paolo Borsellino insieme al sottufficiale dei carabinieri Vincenzo Zurlo, si terranno nella biblioteca comunale di via Pulcinella

Tornano i Venerdì d'Autore dal 13 aprile al 1 giugno 2018. La rassegna letteraria promossa dalla Pro Loco di Sant'Egidio del Monte Albino parte con la seconda edizione venerdì 13 aprile alle ore 20:00 nella biblioteca civica Ferdinando Ferrajoli in via Pulcinella. Il primo appuntamento letterario è con Vincenzo Zurlo, sottufficiale dei carabinieri con un passato nel Raggruppamento Operativo Speciale che arrestò Totò Riina, autore di “Oltre la trattativa. Le verità nascoste sulla morte di Paolo Borsellino tra depistaggi e bugie”.

La sinossi del libro parla di “Un viaggio attraverso venticinque anni di inchieste, processi, clamorosi colpi di scena e mistificazioni giudiziarie dopo la stagione delle stragi. Un viaggio che si legge come un romanzo ma che ha l'accuratezza e la precisione di un reportage giornalistico per scandagliare le piste alternative alla (assai) presunta trattativa che sono state troppo presto abbandonate dagli investigatori. Perché fu ucciso Paolo Borsellino? Che cosa c'entra l'esplosiva indagine su mafia e appalti su cui stavano lavorando in gran segreto prima Giovanni Falcone e poi il giudice ammazzato in via D'Amelio, e che fu poi insabbiata? Perché il Ros del generale Mario Mori e del colonnello Giuseppe De Donno, oggi sotto processo a Palermo, incontrò Vito Ciancimino? Questa è la storia degli eroi che volevano arrestare i sanguinari boss corleonesi Riina e Provenzano durante le pagine più buie della nostra Repubblica”.
La formula proposta per i “Venerdì d'Autore” è la stessa della prima edizione: l'autore sarà viso a viso con la platea, senza scrivanie a creare argini, e dopo una breve intervista a cura della giornalista Susy Pepe e la lettura di alcuni brani del libro, comincerà il dibattito con il pubblico. Per il passato, tale scelta ha portato a vivaci scambi intellettuali, così la Pro Loco ha scelto di continuare su questa linea, che aiuta a rafforzare lo spirito con il quale poco più di un anno fa ha fondato la biblioteca civica: fornire alla cittadina uno spazio culturale da vivere in maniera libera.
La neoeletta presidente della Pro Loco Angelina De Rosa così saluta la nuova edizione: «La rassegna, che è nata nella primavera del 2017 durante la presidenza del mio predecessore Salvatore Ferraioli, anche per il 2018 proporrà una serie di incontri con autori di libri, per dare vita pulsante e contenuti culturali alla biblioteca civica, in modo che le persone possano abituarsi a far riferimento ad essa ed a viverla. Assieme ai soci della Pro Loco, che ringrazio per l'impegno, abbiamo realizzato un programma vario, interessante, nel corso del quale avranno spazio sia le voci del territorio che autori di rilievo nazionale».pro loco s egidio2
Dopo la presentazione del volume di Zurlo di venerdì 13 aprile , la rassegna proseguirà con i seguenti autori:
Venerdì 20 aprile in programma Letizia Vicidomini con “Notte in bianco”, ultimo volume della trilogia dei colori che parla di un cruento omicidio in una Napoli solare ma inquieta
Venerdì 27 aprile si parla delle guerre in Medio Oriente viste attraverso lo sguardo umano di un medico che in guerra è andato per curare militari e civili. Rino Pauciulo presenta “Afghanistan – Diario di un medico
Venerdì 4 maggio: “Da Sud” volume di autori vari, nel quale firme importanti del panorama culturale campano analizzano il Meridione d'Italia da un punto di vista singolare, mai scontato, contrapposto alla questione meridionale ed alla questione settentrionale
Venerdì 11 maggio si affronta un altro argomento di grande interesse: il terrorismo. Simone Di Meo presenta il volume scritto assieme a Giuseppe Iannini: “Ho scelto di andare a vivere all'inferno. Confessioni di un terrorista dell'Isis”
Venerdì 18 maggio si squarcia il velo su uno dei più feroci eccidi dei nazifascisti: la strage di Niccioleta del 1944, con Redenta Formisano ed il suo “Prima che me ne scordi”
Venerdì 25 maggio il giornalista olandese Maarten Van Aalderen, corrispondente dall'Italia per il De Telegraaf, uno dei giornali più prestigiosi d'Olanda, presenta il suo “Talenti d'Italia”, viaggio attraverso le giovani eccellenze del Bel Paese.
La chiusura sarà venerdì 1 giugno, con Isaia Sales che analizzerà come le mafie stiano scalando l'economia col volume “Le mafie nell'economia globale. Fra la legge dello Stato e le leggi di mercato”, scritto a quattro mani con Simona Melorio.

Cerca

Statistiche generali

Utenti
179
Articoli
7245
Visite agli articoli
9717064
« Dicembre 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31