fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Per il vicesindaco Maria Laura Vigliar la manifestazione è «un’opportunità formativa importante che va ad integrare quelli che sono i percorsi sui diritti umani, sulla legalità, sul dialogo interculturale che già le scuole intraprendono al loro interno»

di Annaclaudia Pisapia

Ormai “La Città Incantata Film Festival” è pronto per diventare un evento istituzionale. Lo ha detto tra le righe il primo cittadino Manlio Torquato mettendo in risalto quanto il cinema sia efficace per la comunicazione e l’interscambio. Anche la professoressa Maria Laura Vigliar, assessore alla Pubblica Istruzione e Cultura, crede in questo progetto che risulta essere «un’opportunità formativa importante che va ad integrare quelli che sono i percorsi sui diritti umani, sulla legalità, sul dialogo interculturale che già le scuole intraprendono al loro interno».

Dopo l’esperienza positiva dello scorso anno, che ha visto la partecipazione di studenti provenienti dal territorio comunale e dai comuni viciniori, in questa nuova edizione si prevede un maggiore coinvolgimento dei ragazzi e l’assessore e vicesindaco Vigliar sottolinea che «si sta mantenendo la stessa struttura  organizzativa, lo stesso format, cercando di incrementare alcuni elementi come il sito web e la comunicazione, per dare maggiore risalto anche a livello territoriale oltre i confini del nostro comune e per dare risalto anche alle due proiezioni serali  che cercano di coinvolgere in questo discorso prevalentemente indirizzato agli studenti, l’intera comunità cittadina».

Sicuramente i numeri della scorsa edizione sono incoraggianti ma, come il direttore artistico Antonio Maiorino fa notare, «ci saranno delle novità importanti: la prima è quella dell’inclusione del tema della memoria che ha contraddistinto il primo ciclo,quello più ampio dei diritti umani  con una partnership ufficiale AMNESTY a riprovo del valore culturale della manifestazione. L’altra importante novità sarà la partnership con il Risorgimento Nocerino e con l’associazione  EsseInfo che consentirà di donare dei libri alla Biblioteca comunale di Nocera Inferiore».

Legalità e diritti umani saranno i temi di questo patto educativo promosso dall’Amministrazione Comunale di Nocera Inferiore che si candida ad essere città di riferimento per la cultura di tutto il territorio dell’Agro. «Sarà inoltre bandito un concorso dedicato alla memoria del dirigente del comune Andrea Vertorano e la premiazione avverrà nell’ aula consiliare  come lo scorso anno».


Leggi l'articolo di cronaca di Angela La Rocca

Cerca