fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Il 24 gennaio, a partire dalle 20:30, al teatro Diana di Nocera Inferiore, con il patrocinio del Comune, parte la rassegna del Teatro Grimaldello e Noceracconta

Sabato 24 gennaio, alle ore 20:30, presso il teatro Diana di Nocera Inferiore, prende il via la rassegna “Di Segnato Tempo”, organizzata dalla compagnia Teatro Grimaldello e dall’associazione culturale Noceracconta. La prima compagnia della rassegna è Erre Teatro, che porta in scena “Il Baciamano” di Manlio Santanelli, con Annarita Vitolo e Vincenzo Albano, per la regia di Antonio Grimaldi. La manifestazione è patrocinata dal Comune di Nocera Inferiore. 

Protagonisti de Il baciamano sono un gentiluomo, idealista e giacobino, e Janara, una lazzara che, per ordine del marito, deve ammazzare e cucinare il giacobino. La storia è ambientata a Napoli, durante la Rivoluzione Napoletana (1799), periodo in cui nella città partenopea domina il caos e la follia. Secondo alcune testimonianze sembra che in questo periodo a Napoli si siano verificati atti di cannibalismo e proprio da qui prende spunto Il baciamano.
È un dramma basato su due intuizioni: l’uomo che mangia se stesso, come metafora della Napoli che uccide la sua speranza di modernità; la popolana che prova piacere per un semplice baciamano, che diventa il vero grande desiderio della sua vita abbruttita. 

Lo spettacolo messo in scena da Antonio Grimaldi ha ricevuto gli apprezzamenti dello stesso drammaturgo Santanelli, il quale in più interviste ha tenuto a precisare che «Grimaldi ha saputo rispettare lo spirito del testo. Dirò di più: non poche volte, ha evidenziato molti aspetti della vicenda, che in altre edizioni – italiane ed estere – erano rimasti allo stadio di vaghi suggerimenti».

Cerca