fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Rinunciare al dolce tradizionale di questa festa del papà sarebbe ingiusto. E per quanti sono costretti a casa diventa un piacevolissimo modo per riempire la propria giornata
di Maria Barbagallo
la ricetta delle zeppole di San GiuseppeChi ha detto che per il #Coronavirus i papà debbano soffrire? Perché privarli per la situazione buia del giusto momento di coccole e festeggiamenti? E allora rispolveriamo la nostra ricetta per questo giorno, le zeppole di San Giuseppe.

Per curiosità vogliamo ricordarvi che le zeppole derivano da una tradizione antica, secondo la quale, dopo la fuga in Egitto con Maria e Gesù, San Giuseppe dovette vendere frittelle per poter mantenere la famiglia in terra straniera e, per questo motivo, i romani gli diedero il simpatico appellativo di “frittellaro”. Una simpatica leggenda che, se pure tale, ci rende ancora più affezionati a questo dolce così appetitoso.
Siccome vi vogliamo bene, vi proponiamo una variante al forno delle zeppole, che risultano così essere un po’ più leggere e meno caloriche rispetto alle classiche frittelle. Ma ora passiamo al procedimento.
Prepariamo una pasta choux con questi ingredienti:
250 grammi di acqua
1 pizzico di sale
100 grammi di burro
150 grammi di farina
4 uova
In un pentolino dal fondo spesso poniamo l'acqua, il sale e il burro a pezzetti. Portare lentamente a ebollizione, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. Non appena il burro sarà sciolto e l’acqua bollirà, togliete il pentolino dal fuoco e versarvi la farina setacciata; riportate sul fuoco e amalgamate velocemente gli ingredienti fino ad ottenere una palla compatta (ci vorranno una decina di minuti). Lasciate intiepidire l'impasto, avendo cura di mescolare di tanto in tanto. Una volta tiepido, versarlo in una ciotola e incorporate le uova una alla volta, aggiungendo il seguente solo quando il precedente sarà stato completamente assorbito dall'impasto. Potete servirvi, per questa operazione, anche di uno sbattitore. Alla fine risulterà un impasto liscio ed omogeneo. Trasferite l'impasto in una sac-à-poche con bocchetta stellata abbastanza grande e spremete l'impasto su una teglia da forno, precedentemente foderata con carta da forno, formando dei cerchi del diametro ci circa 6-7 centimetri. Lasciate abbastanza spazio fra di loro, perchè in cottura si gonfieranno! Cuocere in forno statico a 180°, precedentemente riscaldato, per almeno 25-30 minuti. Estraete le zeppole dal forno e lasciatele raffreddare.
Nel frattempo prepariamo una crema pasticcera con questi ingredienti:
500 ml di latte
6 tuorli
150 grammi di zucchero
50 grammi di amido di mais
50 grammi di farina
vaniglia.
Una volta raffreddata la crema, essa è pronta per incontrare le zeppole. Tagliarle a metà in orizzontale, farcitele all'interno con un giro di crema, richiudetele e guarnitele al centro con un ciuffo di crema, un'amarena sciroppata e, a piacere, una spolverata di zucchero a velo.
Buon San Giuseppe!

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca