fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Si tratta di due elementi fondamentali della tradizione gastronomica italiana. Ma dal mondo medico arrivano sempre più insistenti inviti a limitarne fortemente l'uso

di Valentina Milite

Lo zucchero risulta essere ingrediente indispensabile nella tanto amata pasticceria italiana; il sale risulta però da meno: si rende spesso necessario per conferire sapidità e gusto ad ogni piatto. Lo zucchero raffinato, bianco o "da tavola", composto quasi unicamente da saccarosio, si ricava dalla barbabietola o dalla canna da zucchero.

Dolce tipico della cucina partenopea, ma che troviamo anche nella gastronomia dell’Italia centro-meridionale. E nonostante ciò che si crede, non è stato inventato a Napoli. Andiamo a scoprire la sua origine

di Maria Barbagallo

Natale con le sue luci, gli alberi addobbati, il presepe, la messa di mezzanotte ...  E certo non può mancare la tavola imbandita con tante prelibatezze da gustare insieme a parenti ed amici. Ed anche se si è pieni, un posto per i dolci lo ricaviamo sempre, ed in Campania non possono di certo mancare loro: gli struffoli. Dolce semplice formato da tante piccole palline di pasta fritta, irrorate di miele e guarnite di frutta candita.

Poche semplici regole per affrontare un disagio che interessa oltre 6 milioni di vacanzieri italiani caratterizzato da forte stress, ansia, insonnia , spossatezza e difficoltà a trovare concentrazione

di Fabrizio Manfredonia

Siete appena tornati in città dopo le ferie. Avete passato settimane o anche pochissimi giorni in totale relax, sonnecchiando a tempo indeterminato e confondendo giorno e notte.

È un ortaggio dalle proprietà magiche che da sempre accompagna i piatti delle nostre tavole. Antibiotico e antibatterico, può fungere, utilizzato come estratto, come medicina naturale

di Anna De Rosa

Il “Cipollotto Nocerino Dop” è, per proprietà e fonte di reddito, il più importante prodotto coltivato nelle nostre zone. È un erbaggio sicuramente già utilizzato nella Pompei antica.

Pietanza povera della tradizione contadina, di facile digeribilità, rinfrescante e depurativa, molto apprezzata dagli isolani che, almeno una volta nella bella stagione, vogliono gustare

di Maria Barbagallo

Vi chiederete, che cosa sono i tenerumi? Presto detto. Parliamo di un prodotto tipicamente siciliano, difficilmente reperibile fuori dall’isola. I tenerumi sono le foglie tenere della zucchina lunga, conosciuta anche come «zucchina serpente di Sicilia», poiché crescendo sul terreno si curva fino a prendere la forma di un rettile.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca