fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Salernitana

  • L’ex tecnico messinese ha rifiutato panchine di lega pro per ripartire da Cologno. Oggi non è facile fare calcio, solo un presidente facoltoso può riportare il Messina nel calcio che conta. Re Artù nel suo futuro sogna una panchina in serie A

    di Maria Esposito

    Domenica 14 aprile la Nocerina attraverserà lo stretto per approdare in Sicilia alla volta di Messina. Una gara che vedrà le due formazioni impegnate per due obiettivi opposti; il Messina deve con imperativo categorico vincere per salvarsi, la Nocerina può raccogliere punti per i play off. Analizziamo la gara con Arturo Di Napoli, colui che è stato prima calciatore che allenatore messinese.

  • Un altro calciatore offensivo per mister Di Costanzo. Il giovane salernitano è stato messo sotto contratto dopo il periodo di prova. Restano da fare gli ultimi ritocchi

    di Nello Vicidomini

    Altro tassello under aggiunto alla rosa per la Nocerina questa mattina, con la firma dell’attaccante Nevio Carrafiello, classe 1999, che si stava già allenando da giorni con la troupe di mister Di Costanzo a Sarno. La giovane seconda punta, in questo periodo di prova, ha convinto il tecnico e il presidente Paolo Maiorino al tesseramento.

  • Il portiere classe 1999 torna a vestire il rossonero dopo un anno e dopo la parentesi Savoia. Il suo arrivo potrebbe escludere la firma di Feola, con Guddo pronto a partire

    di Nello Vicidomini

    Ancora manovre e ritocchi per la porta in casa Nocerina. Quando sembrava ormai fatta per il ritorno di Feola, si sono invece aperti altri scenari in casa rossonera: c’è stato infatti sì un ritorno di un portiere, ma del classe 1999 Cesare Scolavino, la cui ufficialità è arrivata pochi minuti fa.