fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Paolo Maiorino

  • Il presidente del sodalizio rossonero, attraverso una nota apparsa sui canali ufficiali della società difende la sua tifoseria, condannando le parole del suo collega foggiano. Questa mattina i primi arresti

    di Valerio D’Amico

    maiorinoDopo due giorni di silenzio il presidente della Nocerina Paolo Maiorinoha espresso il suo pensiero circa gli incidenti che si sono verificati in città in occasione della gara contro il Foggia, le cui immagini hanno rapidamente fatto il giro del mondo: “Siamo totalmente estranei ai disordini creati da alcuni facinorosi, accaduti all’esterno dello Stadio San Francesco nel pregara di Nocerina-Foggia –si legge nella nota apparsa sui canali ufficiali della società-  inoltre sottolineo la correttezza dei tifosi stessi della Nocerina, che nel corso delle ultime due stagioni hanno tenuto sempre una condotta esemplare sia in casa che in trasferta. Tengo a precisare che l’ospitalità è sempre stata di casa a Nocera, e quest’ultima nei confronti dei dirigenti del Foggia è stata impeccabile, infatti tutta la dirigenza, presidente incluso, hanno assistito alla gara dalla tribuna centrale, quindi nel cuore della tifoseria molossa, senza che sia accaduto nulla. Lo stadio San Francesco non è un “campetto”, com’è stato definito in un intervista audio dal mio collega di Foggia, abbiamo un seguito da categorie superiori, e quindi non quattro tifosi. La Nocerina è una società storica, ed il suo blasone va avanti dal 1910 ai giorni nostri.
    Auspico una pronta guarigione ai tutori delle forze dell'ordine feriti negli scontri, ci dissociamo da qualsiasi forma di violenza e confidiamo in un tempestivo intervento risolutivo degli organi preposti”.

    polizia pattugliaI PRIMI ARRESTI. Proseguono, nel frattempo, le indagini degli agenti del commissariato di Nocera Inferiore che, in collaborazione coi colleghi di Foggia, stanno cercando di far luce sull’accaduto e di punire i responsabili. Questa mattina gli uomini diretti dal vice questore Luigi Amato hanno provveduto ad emettere le prime ordinanze di custodia cautelare all’indirizzo di due soggetti individuati grazie ai numerosi video che sono al vaglio degli inquirenti. È stato tratto in arresto, con l’accusa di oltraggio e aggressione a pubblico ufficiale,anche il fratello di uno dei due fermati, che ha aggredito il vice questore Amato, costretto a farsi medicare al pronto soccorso dell’ospedale Umberto I per ferite dichiarate guaribili in dieci giorni.   

  • Alla buona notizia dei primi “over”, si è aggiunta in giornata quella meno positiva relativa alla questione degli stipendi non corrisposti dalla vecchia società all’ex capitano rossonero che in mattinata ha vinto il ricorso

    di Nello Vicidomini

    Inizia sempre più a prendere forma la Nocerina del nuovo corso del tecnico Nello Di Costanzo. Oggi, infatti, la società rossonera ha ufficializzato altri tre calciatori, tutti “over”: si tratta del difensore Marco Ciampi, classe ’92, del centrocampista ’93 Lucio Boris Di Lollo e dell'esterno offensivo Lorenzo Liurni, nato nel 1994.

  • Attraverso un messaggio i tesserati della passata stagione hanno voluto fare alcune precisazioni sul mancato pagamento dei compensi degli ultimi mesi

    di Redazione

    Mentre continua il silenzio del presidente Maiorino sulla situazione del sodalizio rossonero, dopo circa un mese e mezzo dalla fine del campionato, i calciatori della Nocerina della scorsa stagione, assistiti dall’AIC, l’Associazione Italiana Calciatori, con un comunicato inviato alle testate che seguono le sorti dei molossi, hanno richiesto le spettanze degli ultimi mesi non ancora ricevute dalla società.

  • Nonostante un silenzio lungo quasi un mese, il presidente rossonero continua a lavorare sottotraccia, valutando i profili per la panchina e contattando alcuni calciatori della stagione appena terminata

    di Nello Vicidomini

    Inizia a muoversi qualcosa in casa Nocerina, dopo il periodo di silenzio che ha caratterizzato il mese di maggio e la fine del campionato. La conferenza che il presidente Paolo Maiorino avrebbe dovuto tenere all’indomani dell’ultima gara contro il Marsala non c’è mai stata.

  • Il presidente dei rossoneri ha rilasciato qualche dichiarazione senza esporsi più di tanto, facendo intendere di essere al lavoro sia sul piano tecnico sia sul piano societario. Per quanto riguarda gli stipendi arretrati, per adesso sembra tutto sotto controllo

    di Maria Esposito

    Nell’attesa di conoscere le sorti della Nocerina, che ancora non ha sciolto il nodo per la panchina per il dopo Chiancone, il presidente Paolo Maiorino in questi giorni ha rotto il ghiaccio e si è lasciato a qualche dichiarazione sostenendo di essere soddisfatto dell’obiettivo raggiunto dalla squadra e di assolvere tutti i suoi compiti nei termini stabiliti. Quei compiti che si sono protratti oltre i termini, ma non ancora in scadenza.

  • Si chiude solo dopo otto gare in campionato e due in coppa l’esperienza del tecnico ex Casertana sulla panchina dei rossoneri. Da questa sera prende il via il nuovo progetto con l’ex capitano, in attesa di nuovi rinforzi per la rosa

    Era ormai nell’aria quest’oggi l’esonero di Di Costanzo, ma soltanto pochi minuti fa la società rossonera attraverso una nota ne ha dato l’ufficialità, comunicando di aver sollevato dall’incarico Cuono Di Costanzo, detto Nello, e di aver affidato la guida tecnica della Nocerina a Giovanni Cavallaro e Marcello Esposito.

  • Top player della formazione rossonera della scorsa stagione, diventato rigorista e specialista delle punizioni al San Francesco, continua la sua carriera alla Turris. Scelta ponderata con l’obiettivo del salto di categoria

    di Maria Esposito



    Tanto gentile e tanto onesta pare la donna mia quand’ella altrui saluta, ch’ogne lingua deven tremando muta e li occhi no l’ardiscon di guardare … diceva Dante Alighieri nelle rime della “Vita Nuova”. Tanto si addicono le rime dantesche alla situazione rossonera.

  • Data la ridotta capienza della parte di stadio concessa ai sostenitori rossoneri, il presidente Maiorino ha preferito destinare i tagliandi alla tifoseria organizzata. Un piccolo riconoscimento, con la volontà di aiutare la squadra a trovare i punti necessari alla salvezza già domani

    di Redazione

    La capienza estremamente ridotta del settore ospiti dello stadio “Vulcano” di Castelluccio Inferiore, teatro della gara Rotonda-Nocerina, impedirà alla tifoseria molossa di essere presente in numero elevato, come accade da sempre in ogni stadio italiano.