fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Nocerina

  • I rossoneri, guidati dal tecnico Torre a causa della seconda giornata di squalifica di Chiancone, non riescono mai a dominare gli avversari, dopo un inizio shock che al 13’ consente il doppio vantaggio ai padroni di casa. Non basta la rete di De Feo in apertura di ripresa

    di Nello Vicidomini

    Termina 2 a 1 per i peloritani la gara tra Messina e Nocerina disputata quest’oggi allo stadio “Franco Scoglio”. Messina che arriva a questo match dopo una settimana travagliata, complice l’esonero di mister Biagioni, e con la voglia di allontanarsi dalla parte pericolosa della classifica. I molossi, invece, con la salvezza ormai in tasca, devono patire alcune assenze importanti.

  • La società messinese non ha mantenuto gli accordi con la rosa a salvezza raggiunta. A Latina, la squadra che si trova nella stesso girone della Nocerina, scenderà in campo per la finale di Coppa Italia senza stipendi e rimborsi spese

    di Maria Esposito


    Il Messina è rimasto nelle mani della famiglia Sciotto. La trattativa con Rocco Arena si è consumata velocemente e ha fatto emergere in modo chiaro come la richiesta degli attuali proprietari sia ben distante dalla logica non solo di mercato.

  • Abbandonata l’ipotesi Partenio già da tempo, il presidente Maiorino ha evidenziato l’impossibilità di giocare al “San Francesco” a causa dei lavori in corso per le Universiadi. Il problema principale riguarderebbe l’accesso ai settori

    di Redazione

    Niente “San Francesco” e niente “Partenio” di Avellino per la gara Nocerina-Bari. Il presidente Paolo Maiorino, in una nota stampa, ha spiegato quest’oggi i motivi che lo hanno portato alla decisione di giocare contro i pugliesi allo stadio “Novi” di Angri, non senza dispiacere.

  • L’esperto portiere, che ieri ha svolto lavoro differenziato, questa mattina era assente così come Ruocco e Riccio. Continua la preparazione della sfida contro il Bari da parte dei molossi, che domenica saranno guidati dal tecnico della Juniores Coscarelli

    di Redazione

    Allenamento mattutino per la Nocerina, che ha svolto esercitazioni incentrate prevalentemente sulla parte atletica, con partitella finale a campo ridotto, in vista della gara di domenica contro la capolista Bari. Ieri, alla ripresa, gruppo al gran completo per mister Chiancone, con lavoro differenziato soltanto per Feola e Novelli.

  • Torna la kermesse del calcio campano dilettantistico. Al Teatro Italia di Acerra i vertici dell’Associazione Italiana Calciatori, della FIGC e dell’Associazione Italiana Allenatori Calcio premieranno i calciatori protagonisti di questa stagione calcistica. Tra i premiati figurano Giuseppe Ruggiero della Nocerina e Fabio Longo della Turris

    di Maria Esposito

    Puntuale come ogni anno torna quella che si può definire una vera e propria festa del calcio campano: si tratta del Galà AIC del calcio “dilettante”, organizzato dal responsabile dell’Assocalciatori in Campania, Antonio Trovato. L’appuntamento è per giovedì 30 maggio alle 18,30 nella splendida cornice del teatro “Italia” di Acerra, in provincia di Napoli.

  • Il Bari vuole raggiungere la promozione matematica ad Angri. Negata la trasferta ai tifosi baresi, i festeggiamenti rinviati al San Nicola. La sua più grande emozione è uscire dal tunnel e sentire il calore di diecimila supporters

    di Maria Esposito

    L’ultima vittoria del Bari in casa della Nocerina risale al 22 maggio 1977 con una doppietta di Penzo. Bari e Nocerina si affrontano per la dodicesima volta nella storia. Le due formazioni si sono incrociate per ben sei volte nel vecchio campionato di C, cinque le vittorie dei biancorossi e solo una per i rossoneri.

  • Per la quinta giornata di campionato il Bitonto cercherà l’intera posta in palio. «Vincere non è facile ma neanche impossibile», questo il messaggio lanciato dal prossimo avversario della Nocerina

    di Maria Esposito

    cosimo patierno2Domani 29 settembre al San Francesco d’Assisi alle ore 15:30 il Sig. Senthuran Lingamoorthy dirigerà la gara tra Nocerina e Bitonto. Due squadre che ad oggi sono equiparate statisticamente: sei i punti in classifica, due vittorie e due le sconfitte maturate, unica discrepanza sta nella differenza reti (0 per la Nocerina, +1 per il Bitonto).

  • Buon primo tempo per la squadra di Di Costanzo, costretta ad arrendersi al diagonale del centrocampista dei pugliesi alla mezz’ora della ripresa

    di Valerio D’Amico

    brindisi nocerinaPrimo ko stagionale per la Nocerina, che soccombe per una rete a zero al “Fanuzzi” contro il Brindisi. Decisiva la rete di D’Ancora alla mezz’ora del secondo tempo, a coronamento di un’ottima seconda frazione disputata dai padroni di casa.

  • Al margine dell’incontro terminato con la vittoria dei pugliesi, grazie alla rete di D’Ancora, hanno risposto alle domande dei giornalisti i due allenatori. Opinione condivisa dai tecnici è di aver assistito ad una gara molto equilibrata

    di Nello Vicidomini

    Nel postpartita di Brindisi-Nocerina, match conclusosi 1 a 0 per i padroni di casa, il tecnico dei molossi Nello Di Costanzo ha analizzato la prestazione dei suoi, forse meritevoli almeno del pareggio.

  • Il centrocampista dei Messapici, salernitano purosangue, sarà il prossimo avversario dei molossi. La sua fortuna sono stati i suoi allenatori. Afferma che i calciatori bravi giocano a prescindere della regola

    di Maria Esposito


    Buono inizio di campionato quello della Nocerina che ha battuto per tre reti a uno il neopromosso Grumentum. Ottimo quello della nostra prossima avversaria Brindisi, che allo scadere dei novanta minuti ha espugnato lo Iacovone, vincendo per la prima volta nella storia il derby contro la corazzata Taranto.

  • Sorgente, Carrotta e Lava ribaltano il vantaggio di Potenza. I molossi conquistano i tre punti e si preparano con ottimismo ai prossimi ostici impegni

     di Valerio D’Amico

    noc gruSoffre ma porta a casa i primi tre punti della stagione la Nocerina, che supera per tre a uno il Grumentum. Primo tempo dominato dagli ospiti, che trovano il gol con Potenza e falliscono almeno altre tre nitide palle gol. Nella ripresa Sorgente, Carrotta e Lava ribaltano il risultato.

  • Si aggiunge un altro tassello under alla Nocerina di mister Di Costanzo e del presidente Maiorino. Lo scorso anno 5 reti per lui nella Battipagliese in Eccellenza. La Lega Nazionale Dilettanti comunica ufficialmente l’ammissione in Serie D

    di Redazione

    Altro colpo under per la Nocerina che questa mattina ha comunicato di aver raggiunto l’accordo con il classe 2000 Carmine Senatore.

  • Dopo quella relativa a Cavallaro, che potrebbe portare ad un punto di penalizzazione in classifica, il presidente Paolo Maiorino dovrà ora fare i conti con quelle di alcuni tesserati dell’anno scorso

    di Redazione

    Non solo Cavallaro. Dopo la vertenza ancora insoluta dell’ex capitano della Nocerina, quest’oggi il Collegio Arbitrale della Lega Nazionale Dilettanti ha accolto anche le vertenze dello staff tecnico della passata stagione.

  • Per i molossi la competizione prenderà il via domenica 18 agosto con il derby contro i bruniani. Per i gironi bisognerà attendere la risoluzione del caso Cerignola

    di Maria Esposito

    Il Dipartimento Interregionale quest’oggi ha reso noto il regolamento e il calendario della Coppa Italia Serie D 2019/2020. La 21ª edizione prenderà il via alle ore 16 domenica 18 agosto con le quarantasette sfide del turno preliminare per proseguire fino alla finale in programma mercoledì 1 aprile 2020 su campo neutro.

  • Un raduno per tutti i calciatori che sono al momento senza contratto. Lo scorso anno anche mister Viscido allenò la formazione degli svincolati prima di guidare la Nocerina. Novelli, Odierna e Di Fraia furono prelevati proprio da quel gruppo

    di Maria Esposito

    Come ogni anno l’Equipe Campania del responsabile AIC Antonio Trovato è pronta all’ennesimo successo con le sedi di Napoli e Salerno pronte a ospitare i calciatori sia dilettanti che professionisti alla ricerca di una nuova sistemazione.

  • Domani 15 settembre, in una cornice di pubblico rossonera ambo i lati degna di ben altre categorie, va in scena una gara che nulla ha a che vedere con il classico 'calcio di Serie D'. Numerosi saranno i tifosi sugli spalti di un San Francesco d’Assisi che torna a respirare l'aria dei grandi eventi

    di Maria Esposito

    A distanza di anni il Foggia fa capolino a Nocera. Ancora acerba del calcio dilettantistico, la squadra di Corda, alla terza giornata, deve cimentarsi fuori dalle mura amiche con una Nocerina già matura della categoria.

  • Difensore della Nocerina nella stagione 2017-18, oggi veste la maglia della formazione di Vallo della Lucania, prossima avversaria dei rossoneri. La squadra di mister Alessio Martino non ha ancora subito gol da inizio campionato

    di Maria Esposito

    La Nocerina di Nello Di Costanzo domani alle ore 15 scende in campo al “San Francesco d’Assisi” contro la Gelbison di Martino, in una gara in cui l’allenatore molosso deve iniziare a raccogliere punti in virtù della corsa alla salvezza.

  • I molossi affondano in appena venti minuti, con la doppietta di Musso e il gol di Boscaglia, determinati soprattutto da errori individuali. Con la sconfitta in questo scontro diretto la corsa alla salvezza si complica. Domenica si gioca fuori casa con il Rotonda, con la necessità di fare punti

    di Nello Vicidomini


    Si è conclusa sul 3-0 per i rossoblu la gara tra Troina e Nocerina, recupero della 27esima giornata di Serie D girone I, tenutasi quest’oggi allo stadio “Silvio Proto”. Punti importanti quelli in palio oggi, con le due formazioni chiamate a vincere per la corsa alla salvezza diretta. Pomeriggio soleggiato e circa una trentina di tifosi rossoneri presenti in Sicilia.

  • Gara nervosa e povera di emozioni, decisa dalle reti di Gentile e Tortori. Espulso per doppia ammonizione il nocerino Carrotta

    di Valerio D’Amico

    tifosi nocerina foggiaSecondo passo falso consecutivo per la Nocerina, che capitola per due a zero tra le mura amiche contro il Foggia. Gara molto nervosa, con ben nove ammoniti e un espulso, e povera di emozioni, con gli ospiti cinici e fortunati a capitalizzare le occasioni create. Decisivo il calcio di rigore di Gentile nel primo tempo e la rete di Tortori a nove giri di lancette dalla fine della gara.

  • Il centravanti della compagine napoletana prima fallisce un calcio di rigore, poi decide la gara con un eurogol. Molossi in dieci uomini per tutto il secondo tempo

    di Maria Esposito

    portici nocerinaIl Portici passa il turno sul risultato di uno a zero grazie al gol di Improta.
    Il tecnico della Nocerina Di Costanzo, orfano di Tshibamba e degli indisponibili Romano e Scocco, scende in campo con uno spregiudicato 4-2-3-1, trio sulla trequarti formato da Poziello, Liurni e Carrafiello a supporto dell’unica punta Sorgente. Tra i pali scende in campo Leone, Campanella e Mannone in coppia centrale difensiva, completano la retroguardia Stellato a destra e Festa a sinistra. Propone in mediana la coppia Di Lollo – Landri. Mister Chianese, risponde con il suo fedelissimo 4-3-3 con il tridente d’attacco formato da Improta, Onda e Guarracino. Tra i pali schiera Marone, la coppia centrale è formata dal duo Arpino – Albanese, completano il reparto gli under Liguori e Del Gaudio. Allo Stadio San Ciro di Portici la gara, valevole per il primo turno di Coppa Italia di Serie D, inizia alle 19.04, al primo minuto di gioco primo calcio d’angolo della partita lo batte la Nocerina con Pozziello, palla in area ma nessuno tocca la sfera. Ancora Nocerina pericolosa al terzo minuto di gioco con un diagonale dell’ex Carrafiello, ma il numero uno porticese si oppone all’attaccante molosso.  Al ventesimo doppia occasione per il Portici, sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Arario, la difesa molossa disimpegna bene e mette in fallo laterale, qualche secondo più tardi è Guarracino a raccoglie un buon pallone ma il sua giravolta si spegne al di là della traversa. Reazione della Nocerina al minuto 25 con Di Lollo che da posizione defilata a limite dell’area tira ma il suo tiro finisce a lato della porta di Marone. Cinque minuti più tardi, Nocerina in 10, è proprio Di Lollo autore di un presunto fallo di mani, doppia ammonizione e l’assistente Ubaldi lo manda negli spogliatoi anzitempo. Dopo un minuto di recupero l’assistete di gara manda tutti nello spogliatoio. La ripresa comincia alle 20:06. Di Costanzo ricompatta il centrocampo e inserisce Mincione al posto di Carrafiello.  Portici insidioso nei primi dieci minuti di gioco prima con Guarracino che si divora il gol del vantaggio al quarto minuto di gioco. Al settimo l’assistente di gara concede il penalty ai celesti per il fallo di Leone sullo stesso Guarracino. Sul dischetto si posiziona Improta ma il numero uno molosso con una splendida parata nega la gioia del vantaggio alla squadra di casa. Ma il fantasista napoletano non ci sta e ipoteca la vittoria, al 22esimo pesca un giolly e su azione personale con un eurogol gonfia la rete difesa da Leone. Al 71esimo Chianese inserisce forze fresche, entra Blasio per Arario e Coratella per Onda. Anche Di Costanzo risponde con un doppio cambio, fuori Liurni per Conte e Pisani per Stellato. Nocerina cerca di reagire e al minuto 37 esimo si procura una bella punizione a limite dell’area, batte Pozziello ma Marone è bravo e sterilizza il suo tiro. Nel finale ancora Portici co Coratella che di tacco invita Guarracino in area ma la palla è stata intercettata da Mannone che spazza. La partita termina dopo dopo 4 minuti di recupero.