fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Volto noto dei social, con comparsate anche in televisione, è finito in manette dopo che la Polizia Postale di Salerno ha scoperto che utilizzando falsi account era complice di un giro di condivisione di filmati e fotografie pornografici riguardanti minori

di Redazione

È caccia al nome del 53enne arrestato dalla Polizia Postale di Salerno per divulgazione e detenzione di materiale pedopornografico. “L’uomo, noto personaggio della rete internet – a descriverlo è la Polizia - con migliaia di followers sui propri profili social, amato soprattutto dai giovanissimi, grazie anche a comparsate in televisione, utilizzando falsi account partecipava ad una rete internazionale dedita allo scambio di materiale pedopornografico, tra cui video di violenze raccapriccianti su neonati”.

L’uomo arrestato è stato trovato in possesso di un' ingente quantità di materiale di natura pedopornografica rinvenuta a seguito di perquisizione informatica sui numerosi dispositivi a lui in uso. L’indagine, diretta dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno, è frutto di un’intensa e proficua cooperazione internazionale tra il Centro Nazionale per il Contrasto alla Pedopornografia Online (C.N.C.P.O.) del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni di Roma e le Polizie di Paesi esteri.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca