fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Il sindaco di Nocera Inferiore Manlio Torquato lancia un breve ma intenso messaggio ai suoi concittadini in occasione del vero “nuovo inizio”, che coincide con la riapertura di bar e attività ristorative dopo oltre due mesi di quarantena forzata

manlio torquato 2020 1Bar, pizzerie e attività ristorative ripartono: da oggi è possibile accogliere i clienti all’interno dei locali.

Certo, non è un ritorno alla normalità, vista la distanza che dovrà intercorrere tra ogni tavolo, tutte le norme di sicurezza da attuare, gli orari da seguire e un pizzico di paura che inevitabilmente serpeggia tra alcuni cittadini. Di sicuro è un piccolo passo verso una ripresa economica, un lento ritorno alle dolci abitudini di svago che ci accompagnavano fino a due mesi fa, prima che l’epidemia del Coronavirus costringesse tutti alla quarantena forzata.
Riparte la movida, quindi, con un forte richiamo a comportamenti responsabili da parte delle istituzioni, preoccupate da un improvviso nuovo aumento dei contagi e desiderose di salvaguardare i territori che amministrano, soprattutto dall’impeto e dalla foga di chi dopo oltre sessanta giorni di “clausura forzata” avrebbe il desiderio di spaccare metaforicamente il mondo.
« Casa nostra è ovunque noi siamo – titola il suo breve ma intenso messaggio ai concittadini il sindaco di Nocera Inferiore Manlio Torquato - da oggi si ricomincia davvero. Pensiamo che il nostro posto è ovunque noi siamo. Non rovineremo, non sporcheremo, non inquineremo; se pensiamo così lo renderemo davvero migliore. Se sapremo fare del "coronavirus" lo spartiacque della nostra vita collettiva, del nostro essere città. Pensiamo a questo nuovo inizio come ad una seconda straordinaria opportunità di fare meglio».

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca