fbpx
Per la tua pubblicità sul Risorgimento Nocerino

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Il maestro, uno dei massimi esperti al mondo del settore, si è piazzato terzo nella sua categoria al prestigiosissimo GoldenTurtle, svoltosi nella capitale della Federazione Russa lo scorso 3 novembre

Festa grande in Italia per uno dei grandi maestri mondiali della fotografia subacquea: Francesco Pacienza, tra l’altro socio di Esseinfo, editrice del Risorgimento Nocerino.

Il maestro Pacienza, che vive ad Altomonte, in Calabria, ha infatti conquistato il terzo posto nella categoria “il mondo sommerso” al prestigioso contest di fotografia naturalistica GoldenTurtle, che si è svolto sabato 3 novembre a Mosca, nella cornice della Central House of Artist, il più grande centro espositivo della Federazione Russa, che ha ospitato mostre di artisti importanti come Cartier Bresson e Giorgio Morandi. Pacienza era l’unico italiano in gara per la sua categoria.
Il GoldenTurtle è riconosciuto come uno dei più importanti contest di fotografia naturalistica a livello mondiale. Quest’anno ha visto la partecipazione di circa 1100 fotografi provenienti da 90 nazioni. premio2018pacienza2È suddiviso in nove sezioni: ritratti di animali, armonie della vita, microcosmo, paesaggi, il mondo sommerso, gli uomini e la natura, comportamento animale, nuove tecnologie nella fotografia naturalistica e immagini di arte e natura.  Due le giurie che hanno dovuto esaminare oltre ventimila foto: una giuria di professionisti per la parte creativa del concorso e una giuria composta da esperti internazionali di fotografia.
A Francesco Pacienza, che lo scorso anno era stato l'unico italiano a classificarsi tra i primi dieci finalisti, ha subito fatto i complimenti il direttore degli Affari Culturali dell'Ambasciata italiana a Mosca, dottoressa Olga Strada, presente alla cerimonia. Successivamente è stato ricevuto privatamente dal Console Generale d'Italia a Mosca, dottor Francesco Forte.
La foto premiata, che pubblichiamo in fondo a questo articolo,  è stata scattata nei fondali del Mar Rosso, a Sharm El Sheikh, e ha richiesto un notevole impegno per la sua realizzazione: il soggetto ritratto, un esemplare di uno dei più grandi molluschi bivalve, Tridacna maxima, tende a richiudersi all'avvicinarsi dei subacquei o all’improvvisa variazione di luce come avviene dopo un colpo di flash. A Francesco Pacienza i complimenti per aver così degnamente rappresentato l’Italia in questa importante competizione internazionale.premio2018pacienza1

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca

Statistiche generali

Utenti
179
Articoli
7112
Visite agli articoli
9591984
« Novembre 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30