Per la tua pubblicità sul Risorgimento Nocerino

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Inaugurato da monsignor Giudice, vescovo diocesano, un percorso di quattro appuntamenti che si terranno alla Corinto, in via Fucilari. “Raccogliendo la luce portate la speranza”, ha detto

di Chiara Ferrigno

Sabato 2 Dicembre, a Nocera Inferiore, presso la libreria Corinto in via Fucilari, è partita l’iniziativa “Avvento in libreria”. Il Natale si avvicina ed è iniziato il tempo di Avvento. Nelle famiglie e nelle parrocchie è pronta la tradizionale corona d’Avvento che aiuta a vivere, attraverso l’accensione delle quattro candele, questo cammino di attesa.

AvventoInLibreria1Christian e Carmela Violante, proprietari della libreria, hanno pensato di vivere questo cammino non solo nella famiglia considerata chiesa domestica, ma anche in città per riportare a tutti il vero senso di questa festa affinché non sia solo un periodo frenetico, ma un momento per fermarsi a pregare e riflettere sulla venuta del Signore. Un’iniziativa volta anche alla solidarietà per dare una mano a coloro i quali hanno bisogno di un gesto fraterno, infatti acquistando i “torroncini della solidarietà” è possibile aiutare il progetto Famiglia Onlus.
A guidare la meditazione del primo appuntamento monsignor Giuseppe Giudice, vescovo della diocesi Nocera Inferiore-Sarno, il quale, dopo aver benedetto la corona d’avvento, ha dichiarato di aver voluto iniziare l’avvento lungo la strada, in un negozio, come ha invitato più volte papa Francesco che parla sempre di chiesa in uscita. 
Un momento infatti che avviene non solo tra le mura di una chiesa, di un monastero, di una famiglia, ma all’aperto, dove c’è un luogo di cultura cattolica, aperto al mondo.Tra canti e preghiere, la libreria, gremita di persone entusiaste per l’iniziativa proposta, si è trasformata in un luogo di pace, avvolta in un clima sereno e festoso.
È il più piccolo della “famiglia” ad accendere la prima candela, chiamata la candela del profeta, candela della speranza. “L’avvento è un attesa e direi che attendere è voce del verbo sperare”, ha continuato sua eccellenza durante la meditazione, augurando a tutti un cammino di speranza.
Questo è stato solo uno dei primi quattro appuntamenti che continueranno il 9, il 16 e il 23 Dicembre alle ore 20, ai quali si alterneranno per la meditazione don Raffaele Ferrentino, don Antonio Guarracino e don Francesco Sessa. “Raccogliendo la luce portate la speranza” ed è questo l’ultimo augurio del vescovo per questa prima tappa dell’ “Avvento in libreria”.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Statistiche generali

Utenti
171
Articoli
5839
Visite agli articoli
6987360
« Dicembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31