fbpx

Grave episodio al nosocomio di Nocera Inferiore: complice il servizio di videosorveglianza non funzionante ignoti asportano medicinali per cure genetiche a bambini, che ora potrebbero rischiare la vita. Sconcerto della cittadinanza

E' di almeno 90.000 euro il valore dei farmaci per terapie genetiche rubati dal frigo nel quale erano custoditi, all'interno dell'ospedale Umberto I di Nocera Inferiore. La scoperta del furto è stata fatta nella prima mattinata del 10 gennaio. Sul posto ha lavorato a lungo la scientifica della Polizia di Stato, e insieme a loro i responsabili del servizio farmaceutico del nosocomio hanno cercato di redigere un elenco esaustivo dei medicinali sottratti. Si parla tra l'altro di non meno di 80 flaconi di farmaci per terapie genetiche destinate soprattutto a bambini. Tempestivamente la direzione sanitaria ha provveduto ad un nuovo ordine di acquisto per evitare che incolpevoli bambini possano subire conseguenze che potrebbero in alcuni casi essere mortali.
Il furto sembrerebbe essere avvenuto intorno alla mezzanotte, complice un impianto di sorveglianza ancora fuori uso malgrado i numerosi e gravi episodi criminali che sono avvenuti nell'area ospedaliera, tra i quali la selvaggia aggressione ad un medico e il rapimento dal nido di un neonato ad opera di una infermiera, caso che occupò a lungo i media nazionali. Per la Polizia, quindi, nessuna speranza di ottenere immagini dell'accaduto. L'ingresso è avvenuto attraverso una finestra in alluminio del locale farmacia: la porta di ingresso era infatti stata blindata dopo un furto di costosissimi medicinali oftalmici avvenuto lo scorso marzo.
Proprio la scelta dei farmaci rubati, ora come lo scorso marzo, lascia ben intendere che non sia piccola manovalanza a commettere i furti, ma gente appartenente a organizzazioni criminali specializzate che hanno già modi e tempi per smaltire il bottino.
I furti nelle farmacie ospedaliere, in provincia di Salerno, sono aumentati a dismisura, e questo ha portato gli investigatori a incrementare l'attività investigativa anche in altre direzioni.