fbpx

Poco piacevole la vista della città per chi si è recato alla messa della mezzanotte: rifiuti in ogni dove, rimossi la mattina di Natale grazie alla solerzia degli operatori ecologici

 

di Francesca Fasolino

Grandi i festeggiamenti che si sono tenuti a Nocera Inferiore nel giorno della vigilia di Natale. Tante, tantissime le persone, nocerini e non, che hanno invaso le strade e le zone centrali della città: Corso Vittorio Emanuele, piazza Diaz, Via Matteotti, Via Barbarulo, piazza del Corso. A festeggiamenti conclusi purtroppo, le persone che sono scese in strada per fare quattro passi dopo il cenone, si sono trovate a camminare tra cumuli di rifiuti. Carte, cartoni, volantini, bicchieri di vetro rotti, bottiglie abbandonate su panchine e lungo le strade, cestini tanto colmi da non riuscire a raccogliere più i rifiuti, riversati quindi sui marciapiedi. Zone forse più sporche erano quelle del corso Vittorio Emanuele e Via Barbarulo, a cui lati erano ammassati rifiuti vari, tra i quali bicchieri rotti, diventando anche un pericolo per i passanti. Situazione spiacevole anche per le aiuole di Piazza del Corso e per quelle ubicate di fronte la chiesa di Santa Maria del Presepe (Santa Monica) che hanno accolto lattine e carte. Fortunatamente la mattina di Natale le strade sono state ripulite, ma tale situazione poteva essere evitata attrezzandosi meglio. «Da qualche anno il 24 Nocera si trasforma in un punto di incontro, ma dopo i festeggiamenti le strade si presentano piene di rifiuti- riferisce un cittadino sceso per fare una passeggiata- Così facendo qualcosa di bello acquista una valenza negativa. Non è corretto che i netturbini facciamo il triplo del lavoro, quando poi sarebbe bastata più organizzazione da parte delle attività commerciali, in particolare dei bar». Molte le attività che, a festeggiamenti conclusi, si sono preoccupate di dare una ripulita; atteggiamento che purtroppo non è stato adottato da tutti. Si spera che l’amministrazione cerchi un compromesso con tali attività per arrivare ad una migliore organizzazione per i festeggiamenti del 31 dicembre, giornata dove le strade di Nocera si popolano anche più della stessa Vigilia di natale.