fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Il 29 gennaio, nel Centro Sociale comunale, ci sarà l’inaugurazione di quella che nasce come una struttura satellite del centro antiviolenza di Angri. All’evento saranno presenti anche il sindaco Andrea Pascarelli e il presidente della provincia di Salerno Giuseppe Canfora

di Pierluigi Faiella

Venerdì 29 alle 18 sarà inaugurato lo sportello antiviolenza di Roccapiemonte. Si tratta di una struttura satellite del Centro contro la violenza sulle donne di Angri, nato a novembre 2015 nell’ambito del Progetto “Protezione Donna”. Promosso dall'Ambito S1 e finanziato dalla Regione Campania, si propone di mettere in atto tutto ciò che possa prevenire la violenza sulle donne, cercando di diffondere la cultura della “non violenza” soprattutto tra i giovani, attraverso diverse attività che coinvolgano scuole e centri di aggregazione giovanile.

Nell’immediato, però, il centro antiviolenza di Angri e gli sportelli satelliti di Sarno e quello neonato di Roccapiemonte si propongono come un servizio attraverso il quale le donne vittime di violenza possano trovare ascolto e sostegno. L’inaugurazione avverrà nella sala convegni del Centro Sociale di via della fratellanza, nella stesso edificio in cui sarà aperto lo sportello. All’inaugurazione saranno presenti diverse autorità, tra cui il presidente della provincia di Salerno Giuseppe Canfora, il sindaco di Roccapiemonte Andrea Pascarelli e la senatrice Angelica Saggese.
All’evento interverrà la coordinatrice del Progetto “Protezione Donna” Anna Malinconico, oltre alla coordinatrice del Piano di zona Ambito S1 Maddalena Di Somma. L’inaugurazione vedrà però la partecipazione non soltanto dei rappresentanti dell’amministrazione di Roccapiemonte, visto che il progetto vede coinvolti tutti i comuni dell’Ambito S1. Saranno presenti infatti, oltre all’assessore alle politiche sociali del comune ospitante, anche i suoi omologhi dei comuni di Castel San Giorgio, di Nocera Inferiore e Nocera Superiore. L’inaugurazione dello sportello antiviolenza, infine, sarà anche l’occasione per la presentazione della sede della Consulta delle Pari Opportunità del comune di Roccapiemonte.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca