fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pubblicato il bando per la fornitura di quattro nuove telecamere e di un nuovo sistema di rilevazione. Circa 50.000 euro la spesa complessiva prevista

Circa 50.000 euro. E' questa la spesa prevista per l'avvio in piena efficienza, presumibilmente entro gennaio 2014, delle zone a traffico limitato a Nocera Inferiore. Le Ztl, in dettaglio, riguarderanno l'incrocio tra Corso Vittorio Emanuele e via Papa Giovanni XXIII; l'incrocio tra il medesimo Corso Vittorio Emanuele con via Barbarulo-Garibaldi; l'incrocio tra via Lanzara e via Amato. Punti della città per i quali normalmente è prevista la chiusura al traffico ma nei quali, in barba ai controlli, si vedono transitare, ed a volte perfino sfrecciare, auto e moto. Saranno quattro le telecamere che saranno montate, in alcuni casi sostituendo quelle esistenti, ed uno dei vantaggi sarà che la rilevazione delle infrazioni e perfino la produzione delle contravvenzioni sarà totalmente realizzata in automatismo. Gli apparati saranno infatti dotati di un sistema che non solo riprenderà la targa di chi violerà gli accessi alle zone a traffico limitato ma sarà anche in grado di riconoscerle tramite sistemi Ocr (cioè quelli che sono capaci di leggere testi e numeri da immagini). 

Anche la produzione della contravvenzione sarà velocizzata e semiautomatizzata. Sarà sempre comunque possibile da parte dell'operatore intervenire, perché come giustamente evidenziato nel bando "nessuna attività sanzionatoria può essere eseguita senza la validazione da parte dell’operatore". Quest'ultimo potrà "confermare, revocare o sospendere la sanzione, in attesa di chiarimenti, ed esportare, a validazione eseguita, il file delle sanzioni verso il software di verbalizzazione".
Il programma di gestione che sarà fornito con il sistema sarà ovviamente in grado di leggere ed escludere le targhe di quanti saranno stati autorizzati al transito perché residenti o per motivi di lavoro.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca