fbpx

Il ricordo commosso dell'assessore al bilancio della città di Sarno nel cuore fatto dello psichiatra nocerino presidente del Comitato "La Fine della Vergogna"

Gaetano Ferrentino e Agostino Galdi«Siamo addolorati per la prematura scomparsa di una giovane vita e di aver perso un prezioso collaboratore, rara figura della politica, che credeva sentiva forte il senso di appartenenza al nostro territorio nella lotta per il bene comune nella speranza di restituire una dignità al nostro paese».

Così esordisce il dottor Agostino Galdi, presidente ndel Comitato "La Fine della Vergogna", nel suo commosso ricordo dell'avvocato Gaetano Ferrentino, assessore al bilancio e già vicesindaco del Comune di Sarno, morto prematuramente ieri.
Il legale aveva solo 47 anni, ed aveva ricoperto importanti incarichi amministrativi nella sua città.
Impegnato nella lotta per il disinquinamento del fiume Sarno e per la difesa del territorio dall'annoso problema emergenziale che lo attanaglia, aveva partecipato attivamente alla manifestazione che nel mese di giugno scorso aveva visto centinaia di persone riunite in rete a manifestare e protestare a Napoli dinanzi al palazzo S.Lucia. Entusiasta per la presa di coscienza popolare, riteneva fondamentale fare pressione sulla politica e tutte le istituzioni affinché uniti in rete si potesse risolvere il problema che investe la popolazione dell'agro nocerino sarnese.
«Era un nostro obbligo - continua Agostino Galdi - tributare un ultimo nostro saluto ad un rappresentante delle istituzioni che come pochi era presente a supportarci nella lotta per la difesa dell'ambiente, così come il compianto assessore ha sempre sostenuto che fosse un obbligo istituzionale essere presente in queste manifestazioni e campagne di sensibilizzazione alla lotta contro l'inquinamento».
Nel video che accompagna questo articolo la dichiarazione rilasciata in occasione della manifestazione.