fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Il piccolo corpo privo di vita è stato rinvenuto da un passante in via Roma. Non si esclude che fosse già morto quando è stato abbandonato avvolto in un lenzuolo. Indagano i carabinieri di Castel San Giorgio

di Redazione

Choc questo pomeriggio a Roccapiemonte, dove è stato ritrovato il cadavere di un neonato in una siepe di un condominio in via Roma. Il bimbo era avvolto in un lenzuolo con ancora il cordone ombelicale attaccato. A fare la tragica scoperta sarebbe stato un anziano che stava passeggiando intorno alle 18 nella centrale via della cittadina alle porte dell’Agro e che, dopo aver notato il lenzuolo occultato, ha immediatamente dato l’allarme.

Sul posto si sono precipitati i carabinieri della stazione di Castel San Giorgio, oltre alla polizia municipale e al sindaco Carmine Pagano. Le indagini sono state affidate ai militari agli ordini del maresciallo Michele Di Mauro, coordinate dal sostituto procuratore di Nocera Inferiore Roberto Lenza. Non si esclude che il neonato sia stato abbandonato già privo di vita e molte ore prima del ritrovamento. Sotto choc i residenti del condominio, che sono stati nel frattempo interrogati dai carabinieri. Per gli investigatori potrebbero rivelarsi fondamentali le telecamere di videosorveglianza della zona, per permettere di individuare l’autore o gli autori del folle gesto.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca