fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Nell’aula consiliare del Comune è stato presentato e firmato il patto di presidio per la nascita della sede nocerina dell’associazione contro le mafie. Diversi gli interventi

di Marco Stile

Un deciso passo avanti verso la lotta alla criminalità organizzata, un segnale forte per il nostro territorio. Si è tenuto ieri sera, nell’aula consiliare del Comune di Nocera Inferiore, l’inaugurazione del presidio di “Libera, Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”. La sede nocerina è stata intitolata alla memoria di Jerry Essan Masslo, immigrato sudafricano ucciso a Villa Literno nel 1989 da malviventi che tentavano di rapinare lui ed alcuni compagni.

Angelica Saggese, senatrice Pd: «C’è ancora molto da fare su questo tema. Tutto deve partire dai ragazzi e quindi dal messaggio che le scuole devono contribuire a dare contro la violenza»

di Pierluigi Faiella

Presso il Centro sociale di Roccapiemonte è stato inaugurato ieri lo sportello antiviolenza del progetto “Protezione Donna”. Dopo l’apertura del 1 dicembre scorso del centro di Angri, quella di Roccapiemonte è la prima delle due strutture satelliti a essere stata inaugurata, l’altra è quella che sorgerà a Sarno.

Un esposto del comitato assegna al Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, quattordici giorni per ripristinare le corse che esistevano prima del crollo della villa a Portici

«Non chiediamo la luna: solo che vengano rispettati i diritti dei pendolari che sono prima di ogni altra cosa cittadini». Così Luigi Antonio Villani (nella foto), del comitato "Gruppo pendolari linea storica Napoli - Salerno" ci motiva l'ennesima azione a difesa dei diritti di chi viaggia su strada ferrata che da il nome al gruppo.

Firmata ieri a Roma la consegna dell'edificio al ministero dei Beni culturali, che realizzerà i lavori di ripristino con fondi della comunità europea

di Maria Barbagallo

Passi avanti per la trasformazione della ex caserma Tofano in centro di raccolta dei reperti archeologici campani, e principalmente di quelli provenienti da Pompei. Come riporta oggi "Il Sole 24 Ore", in un articolo a firma di Francesco Prisco, ieri «l'agenzia del Demanio ha formalizzato la «consegna in uso governativo» dello stabile (la caserma Tofano, ndr) al ministero dei Beni culturali, con la sottoscrizione di un accordo tra il direttore regionale del Demanio Pierpaolo Russo, la soprintendenza archeologica speciale di Pompei, Ercolano e Stabia, quella di Napoli e quella di Salerno, Avellino, Benevento e Caserta, queste ultime due in procinto di fondersi in virtù della riforma voluta dal ministro Dario Franceschini.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca