fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Da oltre sessant'anni il piccolo borgo da' vita ad una rappresentazione della Passione dove la devozione si mescola con una cura dei dettagli nella messa in scena che non ha uguali nella zona

"Li amò fino alla fine". E' questo il tema liturgico della processione del venerdì santo che il 25 marzo, dopo l’azione liturgica della Passione del Signore, partendo da Pucciano alle 17:30, percorrerà numerose strade di Nocera Superiore, rinnovando una tradizione molto forte e sentita.

Successo per il numero di presenze a Nocera Inferiore in occasione delle Giornate FAI di primavera. Soddisfatto il sindaco, Manlio Torquato, che per l’occasione ha sottoscritto la tessera di adesione al FAI

Oltre 1400 visitatori, decine di volontari di associazioni quali Ridiamo Vita al Castello e l’Archeoclub Nuceria Alfaterna, trentasei apprendisti ciceroni del Liceo Classico “Giambattista Vico”, del Liceo Scientifico “Nicola Sensale” e dell’Istituto di istruzione superiore “Raffaele Pucci”. Questi alcuni dei numeri dell’evento “Giornate  FAI”, che lo scorso 19 e 20 marzo hanno visto per la prima volta l’inclusione di monumenti nocerini.

A partire dalle ore 18, nell'aula consiliare, gli allievi riceveranno gli attestati di frequenza dalle mani del sindaco, Manlio Torquato e del presidente di Assostampa Valle del Sarno Salvatore Campitiello
 
 
Si terrà questa sera, 21 marzo, alle ore 18, presso l'aula consiliare del Comune di Nocera Inferiore, l'ultima giornata del corso di alfabetizzazione giornalistica voluto dall'Associazione EsseInfo, editrice de "Il Risorgimento Nocerino", che ha ottenuto il patrocinio dell'Assostampa Campania Valle del Sarno, del Comune di Nocera Inferiore, del circolo giovanile Punto Lab, che è stato anche sede dell'iniziativa.

La manifestazione organizzata da Libera. "Contro chi sotterra la coscienza nel cemento" è la denuncia che ha echeggiato in tutta Italia, insieme al grido "no a tutti i tipi di mafie" 

di Anna Vittoria Fattore

"In fondo questa vita non ha significato se hai paura di una bomba o di un fucile puntato", questo è stato uno dei cori più acclamati ieri,  durante la XXI Giornata della Memoria e dell'Impegno. Quest'ultima è stata una manifestazione a livello nazionale che ha coinvolto più di duemila luoghi d'Italia, ed a cui hanno partecipato migliaia di studenti.

Dopo 15 anni dalla chiusura dell'ultima, la città ha di nuovo la possibilità di crescere attraverso la lettura. Il titolare: «Le librerie indipendenti danno spunti che sarebbe difficile trovare altrove»

di Simona Falcone

Ha inaugurato venerdì 18 marzo, in via da Procida, la libreria "don Chisciotte". L'attività accontenta i gusti di tutti i clienti, si passa dal fumetto al classico della letteratura, dai libri illustrati alle ultime uscite, promuovendo anche libri usati.
Il proprietario, Cristian Carosella, spiega che l'idea di cominciare questo tipo di attività nasce innanzitutto dalla sua passione per la lettura e da un bisogno personale di avere un posto in cui trovare nuovi stimoli: «Le librerie indipendenti danno spunti che sarebbe difficile trovare altrove, permettono un confronto tra il personale e il cliente, un incontro che si trasforma poi,necessariamente, in uno scambio.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca