fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Ritirata due giorni fa dall'Acer (L'Agenzia Campana per l'Edilizia Residenziale) la licenza per la costruzione di tre fabbricati popolari che sostituiranno i prefabbricati

Gli alloggi di MontevescovadoFinalmente ritirata da Acer (L'Agenzia Campana per l'Edilizia Residenziale) la licenza che permetterà la costruzione, a Montevescovado, di tre fabbricati con relative opere di sistemazione delle aree esterne nell’ambito del programma straordinario di edilizia agevolata convenzionata.

Il piccolo corpo privo di vita è stato rinvenuto da un passante in via Roma. Non si esclude che fosse già morto quando è stato abbandonato avvolto in un lenzuolo. Indagano i carabinieri di Castel San Giorgio

di Redazione

Choc questo pomeriggio a Roccapiemonte, dove è stato ritrovato il cadavere di un neonato in una siepe di un condominio in via Roma. Il bimbo era avvolto in un lenzuolo con ancora il cordone ombelicale attaccato. A fare la tragica scoperta sarebbe stato un anziano che stava passeggiando intorno alle 18 nella centrale via della cittadina alle porte dell’Agro e che, dopo aver notato il lenzuolo occultato, ha immediatamente dato l’allarme.

L'elenco completo disponibile sull'albo pretorio online del Comune. Solo 237 le domande pervenute a fronte dei 380 nominativi necessari. Sono stati integrati con un sorteggio elettronicoun momento della nomina degli scrutatori

Perde fascino il ruolo di scrutatore a Nocera Inferiore. Stamani, nell'aula consiliare, sono state esaminate le domande pervenute nei termini per l'impegno elettorale del 20 e 21 settembre.

Sull’uomo pendeva un mandato di arresto europeo per produzione, vendita e acquisto di sostanze illecite. Irreperibile, è stato raggiunto dagli agenti del commissariato cavese in un centro della costa cilentana

di Redazione

Nel pomeriggio di ieri gli agenti della Polizia di Stato della Sezione di polizia giudiziaria del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cava de’ Tirreni, hanno dato esecuzione ad un mandato di arresto europeo, emesso dall’Autorità Giudiziaria della Romania, a carico di F.G, cavese di anni 51, con alcuni precedenti in materia di stupefacenti, a seguito di sentenza di condanna a 4 anni e 3 mesi di reclusione, per reati commessi in quel Paese relativi alla produzione, vendita ed acquisto illecito di sostanze stupefacenti, del 29 luglio scorso.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca