fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

di Redazione

Per l'affluenza alle urne si rilevano grandi discrepanze tra le diverse regioni dai dati del Ministero dell'Interno. Nella la rilevazione delle ore 19, si passa infatti dal 40% della Valle d'Aosta al 17% della Sicilia. Tra le regioni dove si eleggono governatori, male Puglia e Campania, mentre in Toscana ha votato oltre il 36% degli aventi diritto.

Il nocerino Salvatore Orleto, in servizio alla Tenenza di Cava de’Tirreni, era alla guida di una gazzella, quando ha notato un’automobile ferma in coda nel disperato tentativo di raggiungere l’ospedale Santa Maria dell’Olmo. La sua prontezza è stata fondamentale per un paziente in preda a una crisi epilettica

carabinieri cavaSi è trovato al posto giusto nel momento giusto l’appuntato scelto dei carabinieri Salvatore Orleto, che nella mattinata di ieri ha salvato la vita ad un uomo grazie alla sua prontezza.

La celebrazione del Santo Patrono nella città capoluogo di provincia seguirà tutti i protocolli anticontagio. Niente spari alle ore 12 e alle ore 23 di lunedì 21 settembre al fine di evitare assembramenti

fuochi sanmatteoCresce l’attesa a Salerno per i festeggiamenti di San Matteo, previsti per lunedì 21 settembre. Le normative anticontagio impongono grosse limitazioni rispetto alla tradizione, soprattutto in un momento in cui il numero dei positivi sta nuovamente crescendo.

Lesione aggravata e resistenza a pubblico ufficiale sono gli altri reati imputati al 52enne L.G., che nel 2015 aggredì reiteratamente un vicino di casa. Gli agenti di Polizia del Commissariato metelliano hanno dato oggi esecuzione all’ordine di carcerazione

polizia auto cavaTentato omicidio, lesione aggravata, porto di armi, resistenza e violenza a pubblico ufficiale: sono queste le accuse mosse a L.G, 52 anni di Cava de’Tirreni condannato a cinque anni e quattordici giorni di reclusione.

Agenti della Polizia, a bordo degli scooter d’acqua, hanno individuato e recuperato il tramaglio illegale a pelo d'acqua che rappresentava un pericolo per le imbarcazioni e l’ambiente, non essendo neanche segnalato

di Redazione

Gli agenti della Polizia di Stato, impegnati in servizio di vigilanza costiera, hanno proceduto alla messa in sicurezza dello specchio d’acqua in località Fuenti della Costiera Amalfitana, dove nella giornata di ieri è stata rinvenuta una rete da pesca illegale e potenzialmente pericolosa per bagnanti e imbarcazioni.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca